Flavia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 15/02/2017

Alessandria

Relazione finita

Più di un mese e mezzo fa lui ha deciso di non continuare più la storia durata ( tra alti e bassi ) 2 anni . Ormai era diventata una relazione malsana , troppi litigi e troppa tensione tra di noi . Ma il punto è che non riesco ad uscirne , sto male , è passato un mese e mezzo ma non è cambiato nulla , sto male come il primo giorno è non riesco a mettere un punto, mi sento in una gabbia rinchiusa , L'unica cosa che mi riesce fare è lavorare! Cosa più difficile é che lavoriamo insieme e non riesco ad accettare in nessun modo la sua scelta.
Siate gentili da indicarmi un modo per uscire da questa situazione , e come calmare i sensi di colpa visto che in questa relazione colpe ne ho tante anch'io ! Grazie

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 15/02/2017 - 19:15

Gentile Flavia,
evidentemente ci sono in lei ancora delle istanze, dei bisogni da soddisfare, probabilmente di chiarimenti e/o di altre chances.
Le consiglio perciò di consultare una psicologa psicoterapeuta perchè un ri-contatto, che mi sembra necessario, sia portato avanti da lei con le maggiori capacità e abilità possibili e ciò è realizzabile e molto più probabile se si fa sostenere ed aiutare da una psicoterapeuta.
Insieme potrete chiarire le dinamiche che vi hanno portato alla rottura e valutare se ci sono margini di cambiamento e di un eventuale ri-inizio della storia sentimentale.
saluti

Dott. Thiago Fernandes Inserita il 15/02/2017 - 19:07

Cara Flavia, capisco che la sua situazione sia molto difficile da sostenere. La fine di una relazione significativa è spesso molto dolorosa, e lavorare insieme all'ex partner può rendere il dolore ancora più straziante. Per affrontare momenti di lutto, come la fine di una relazione, è importante che entri in contatto con le emozioni che sente per dare un nuovo senso a ciò che è stato e ciò che è in divenire. Cerchi di non stare da sola e di circondarsi di persone che le vogliono bene e che le possono sostenere in questa fase così delicata. Potrebbe essere utile che iniziasse un percorso di sostegno psicologico per approfondire le tematiche di colpa, darle un senso e così potersi aprire a nuove possibilità e ad una nuova fase di vita, più serena e appagante.