Stella domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 20/12/2016

Roma

Fine della passione

Buonasera!ho 34 anni e sto vivendo un momento di forte sconforto e di disagio. Sono stata fidanzata per quasi 13 anni con un mio coetaneo conosciuto ai tempi dell'università, ci siamo subito trovati bene in tutto,condividevamo le stesse passioni, ambizioni,stile di vita ecc...anche la passione inizialmente c'era ed andava bene...purtroppo però non è durata molto...dopo pochi anni abbiamo quasi smesso di avere rapporti, solo tante effusioni, coccole e tanto amore...ma l'attrazione fisica quasi zero. Nel corso degli anni ho fatto notare spesso questa cosa, mi lamentavo spesso di questa mancanza,mi sembrava di avere un rapporto di amicizia o tra fratello e sorella...lui mi ha sempre risposto che invece era normale perchè nel tempo la passione è normale che finisca, diminuisca. Negli ultimi 5/6 anni addirittura nelle poche volte in cui provavamo ad avere rapporti lui non veniva mai oppure dopo poco l'erezione svaniva...questo mi ha causato molta insicurezza,disagio,insoddisfazione poiché credevo di essere io il problema, di non essere più attraente. Lui mi ha sempre rassicurato dicendo che era ancora attratto da me, ma ogni volta dopo ogni rapporto andato male io piangevo e lui dava la colpa allo stress,al lavoro ecc.. Noi non convivevamo, lui abita da solo e io stavo da lui solo alcuni giorni a settimana, quindi facevamo una vita da fidanzatini...Nonostante questo problema siamo rimasti insieme, tra tanti alti e bassi, perché l'amore che ci lega è profondo...Sei mesi fa però ho deciso di farmi coraggio e con molto dolore e sofferenza l'ho lasciato,ho pensato che un futuro insieme con una convivenza sarebbe stato ancora peggio e addirittura impossibile fare figli in questo modo. Tante volte gli avevo chiesto di rivolgersi ad uno specialista, anche se sapevo che il problema non era di tipo fisico ma mentale..il problema ce l'aveva con me. Da quando l'ho lasciato però non vivo più bene,sono piena di sensi di colpa,ho mandato all'aria una storia su cui avevo investito quasi 13 anni della mia vita, ho lasciato una persona per me importante e che so che sta soffrendo a causa mia...ma cosa potevo fare?che rapporto era quello?un rapporto a metà...senza sesso,attrazione...eppure ora sono logorata dal dispiacere e dai sensi di colpa. non so più cosa fare, la notte non dormo...soprattutto perchè ora ho conosciuto un'altra persona che mi sta dando felicità,ma non riesco ad essere tranquilla e felice sapendo di aver rovinato la vita a chi amavo.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Alessandro Stirpe Inserita il 06/02/2017 - 07:52

Spesso si dice degli uomini che sono coraggiosi, il suo ex compagno però sembra non abbia affrontato la questione in alcun modo. Deve rendersi conto che il suo senso di colpa probabilmente è stato alimentato proprio dal "butti via 13 anni?!" eppure negli ultimi 5, come dice, e forse anche prima lei non era felice... quindi non sono 13 ma molti di meno... magra consolazione, lo comprendo, ma serve a farle capire quanto idealizziamo a volte il tempo trascorso e quanto tendiamo a dimenticare, per non soffrire, quello che è stato veramente e che ci ha portato però ad agire nel modo maggiormente positivo per noi, per salvaguardare la nostra felicità! Senza questa analisi però cresce il senso di colpa, lavorando su quello vedrà che riuscirà a superare questo momento. In bocca al lupo, AS