Roberta domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 26/09/2016

Napoli

Come si supera la paura di essere tradita?

Buongiorno. Ho 22 anni,fidanzata da un anno e mezzo e,prima di conoscere il mio attuale ragazzo,sono stata tradita ed ho fattp il ruolo dell'amante.Tutto ciò,mi ha portato a non avere più fiducia di nessuno,neanche di me stessa.Vivo da un anno e mezzo con la paura che il moo ragazzo possa tradirmi.Se fa più tardi a lavoro,nella mia testa penso 'è con un'altra e finge di essere ancora a lavoro',se lo trovo online su whatsapp o su facebook penso 'parla con altre ragazze'.Questa cosa sta mandando in fumo la mia relazione,sta facendo allontanare il mio ragazzo da me e questa cosa non fa altro che farmi stare ancora più male perchè questa persona che sono diventata,non sono io.Vedo ogni giorno che passa,che il mio ragazzo si sta allontanando e non voglio questo,non voglio che mi lasci. Ho bisogno di aiuto,di sostegno,di qualcuno che possa aiutarmi a superare queste mie inutili paure. Permettermi delle sedute da uno psicologo,purtroppo,non è possibile in quanto non solo non posso permettermelo economicamente,ma anche perchè sono una studentessa fuori sede. Vi prego,aiutatemi..sto davvero male.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Antonino Savasta Inserita il 27/09/2016 - 16:42

Gentile Roberta,
sono convinto sia stato tu abbia scritto su psicologionline. Chiedere aiuto è un passo importante verso il superamento di una condizione che ci fa star male. Il tuo passato, come anche a te è evidente, ha influenzato ed influenza la tua attuale relazione tanto che tu stessa temi che tutto vada a rotoli se le cose non cambiano. All'interno di un percorso di sostegno psicologico in capo ad un breve periodo potresti trarre grandi giovamenti, per te e per la tua relazione.

Ti invito infine a riflettere sull'aspetto economico che citi. Trapela una grande sofferenza per la potenziale fine della tua relazione, però non sei disposta a sacrificare qualcos'altro per permetterti un aiuto da parte di un professionista.
Ti importa realmente separarti da questo malessere? Questa relazione è davvero così importante? Quali sono le tue priorità?
Cordialmente, Dottor Antonino Savasta.