Damaris domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 06/08/2016

Non riesco a dimenticarlo

Salve sono una ragazza di 18 anni da un anno sono innamorata di un mio amico che ha due anni in meno di me...all inizio e stato lui a volermi conoscere e a chiedermi di uscire...pochi giorni dopo e gia divenuto piu freddo e mi ha detto che gli piaceva una ragazza che pero l ha in seguito rifiutato...io e questo ragazzo siamo divenuti amici come fratelli io l ho aiutato piu volte anche economicamente e col tempo mi sono davvero affezionata a lui e anche lui a me tanto che voleva uscire con me tutti i giorni...credo che anch io gli piacevo . Ultimamente pero e piu freddo mi risponde a volte male e esce con un suo amico e mi contatta me no...sono io ora a chiamarlo e sperare di vederlo un po..non so come fare perche io lo amo ci tengo davvero non voglio diventare opprimente...per di piu ora e tornata per l estate la ragazza che gli piaceva e lui sembra volerla come prima
...non so cosa pensare che ruolo ho io per lui e in piu dovrei allontanarlo dato che ci soffro o confessargli il mio sentimento?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 05/10/2016 - 17:37

Napoli
|

Cara Damaris, le questioni di sentimentali sono davvero complicate!fatte di inseguimenti, fughe, ritorni ecc. ma sono anche ricchissime di emozioni che vanno vissute a pieni polmoni! Da quello che racconti sembra di capire che di fatto non si puo' parlare di amicizia tra di voi, perchè prima da parte sua e poi da parte tua, sono entrati in gioco altri sentimenti. Sembra anche che fingere che si tratti di amicizia ti faccia soffrire e che stai prendendo in considerazione l'idea di allontanarlo. Quindi mi chiedo se di amicizia infondo non si tratta, se ad ogni caso stai pensando di allontanarlo, cosa ti frena dal potergli parlare sinceramente e capire insieme che ruolo hai tu per lui e lui per te? Ovviamente questo significa mettere in conto la possibilità di non ottenere una risposta che faccia piacere, ma hai comunque come alternativa l'idea di allontanarlo perché soffri e sei consapevole che si tratterebbe di portare avanti un'amicizia che amicizia non è! Definirsi, parlare di sé e dare un nome ad un rapporto a volte porta a chiuderlo, ma mantenendolo cosa si porterebbe avanti? puoi correre il rischio di un rifiuto pur di avere chiarezza?
Riflettici.

Un caro saluto,
Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa, Psicoterapeuta - Napoli