Paolo domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 14/07/2016

Agrigento

Perché la mia compagna mi contraddice in continuazione?

Salve, sto con una ragazza da più di tre anni. Sin da subito ho notato che lei ha la tendenza a contraddirmi in continuazione, quasi per partito preso. Qualsiasi sia l'argomento trattato, sembra che lei debba pensare l'opposto di ciò che penso io "per principio".
Ho notato che questa tendenza è andata ad aumentare nel corso del tempo, fino a sfociare in episodi che io ho vissuto come vere e proprie umiliazioni pubbliche.
Un giorno si parlava di politica, un mio amico mi chiese di argomentare una mia opinione politica e la mia ragazza, non interpellata, rispose "sostanzialmente non lo sa neanche lui".
Sto cominciando a viverla davvero male questa cosa. Mi sento sempre sminuito e non preso sul serio.
Che ne pensate? Ringrazio in anticipo chi mi vorrà rispondere.

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Simone Ioppolo Inserita il 14/07/2016 - 19:17

Avigliana
|

Gentile Paolo,
sembra in cerca dell'autorizzazione per esser arrabbiato!
Spesso nelle coppie l'aggressività si esprime in maniera pre-testuosa o meglio "tessendo" una serie di motivazioni che stanno "prima" delle ragioni vere e proprie. Sembra abbastanza chiaro che lei sia infastidito, così come probabilmente lo è anche la sua ragazza.
Non dovrebbe allora cercare risposte, ma porre domande e aspettarsi che la sua ragazza ne ponga a lei senza rabbia, ma col desiderio di capire e confrontarsi. Non è un procedimento per nulla semplice, per quanto possa sembrare tale. Se non doveste riuscire a comunicare efficacemente le consiglio di rivolgersi a un collega che possa facilitare il confronto e la risoluzione del conflitto non esplicitato.

Cordiali saluti.
Dott. Ioppolo Simone
psicologo psicoterapeuta

Dott.ssa Maria Rita Milesi Inserita il 14/07/2016 - 19:28

Gentile Paolo,
volevo condividere con lei un'ipotesi relativamente a questo atteggiamento della sua ragazza. Mi chiedevo, infatti, se attraverso questo comportamento la sua ragazza non ottenga il risultato di mantenere una certa "distanza" tra voi due. Lei si sente naturalmente svalutato e risentito e, di conseguenza, portato a sua volta a prendere le distanze. La vicinanza emotiva può a voltre essere avvertita come una minaccia all'interno della coppia.
Non so se è il vostro caso. Provi a vedere se questo mio pensiero le risuona in qualche modo.
Un saluto.
Maria Rita Milesi

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 14/07/2016 - 15:55

Buonasera Paolo, da quello che riporta sembra sicuro del fatto che la sua ragazza la contraddice "per principio". Sicuramente questa è una possibilità ed in effetti non sono rari i casi nei quali il contrasto tra i partner non è dovuto a questioni di contenuto, ma è connesso ad altre variabili, come il voler screditare l'altro a tutti i costi oppure il tentativo di assumere sull'altro una posizione di supremazia. I meccanismi alla base di questi fenomeni possono essere i più disparati, ad esempio rancori che si sono accumulati nel corso del tempo oppure problemi di coppia più generali a livello comunicativo e relazionale.
Il suo malessere nei confronti di questa situazione sempre più difficile è perfettamente comprensibile. Per questo motivo, se non l'ha ancora fatto, le consiglio di affrontare la questione apertamente e pacatamente con la sua ragazza. Le consiglio, inoltre, di valutare la possibilità di rivolgervi ad uno psicologo che vi aiuti ad affrontare i vostri problemi.
Un saluto