Simona domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 31/05/2016

Torino

Coraggio di interrompere una relazione

Io e il mio ragazzo stiamo insieme da quasi 1 anno e 9 mesi. Abbiamo una relazione a distanza di 1200 km e ci vediamo davvero poco. Per far fronte a questi problemi usiamo le videochiamate e messaggi. Quando stiamo insieme sono la persona più serena e felice del mondo. Ultimamente le cose sono cambiate : litighiamo spesso e io non vedo lo stesso interesse nei miei confronti di una volta. Adesso lui si è fissato con la palestra, non parla d'altro e non fa altro, neanche impegnarsi molto per poterci vedere. Io credo di aver bisogno di una persona per la quale io sia il centro del mondo. Non capisco se sia sbagliata io o lui. Cioè è anche giusto avere degli hobby etc.. Io non ho molti amici, lavoro mentre loro studiano. Faccio difficoltà a fare amicizia soprattutto adesso che praticamente ogni conversazione si basa sull'università e io ne sono tagliata fuori. Io non ho hobby, tutto il mio mondo gira intorno a lui. E non ce la faccio più a sentirmi così ma credo di amarlo, o almeno è l'unica cosa a cui tengo. Però certe volte penso che non vorrei essermi mai messa con lui; perché ogni volta che si arrabbia con me io ho una paura folle di perderlo e quindi di perdere tutto ciò che ho. È impossibile parlarne con lui di questo, lui non parla, si arrabbia, mi chiude le chiamate, non mi risponde più e mi fa sentire in colpa. E so di essere esagerata molte volte ma altre no. Non credo siamo fatti per stare insieme e questa cosa mi fa stare male perché io ci tengo tantissimo a quello che abbiamo.. So di essere anche molto svogliata e non trovò più piacere per niente. Non mi interessa uscire, io vorrei stare solo con lui e starci bene. Ma non ho il coraggio di cambiare le cose, visto che stare con lui non posso (i miei genitori non vogliono nemmeno). Mi sento totalmente persa, e vorrei davvero non avere sempre questa paura che mi possa lasciare perché mi trova stressante ma con lui non posso nemmeno parlargliene perché si infastidisce. Non so che fare.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 31/05/2016 - 18:26

Buonasera Simona,
non è strettamente necessario interrompere questa relazione, mentre è invece fondamentale che lei inizi a costruirsi una sua vita propria.. interessi, amicizie, svaghi.. L'amore deve completare la nostra esistenza, non sostituire o essere il centro della nostra vita. Ha presente quella classica frase del "si può stare con qualcuno solo se prima si sta bene con se stessi"? Ecco.. l'essenza di questa frase significa che per stare BENE con qualcuno in maniera equilibrata, prima bisogna essere appagati e soddisfatti di se stessi e della propria vita così com'è quando siamo soli. Se riesce a costruire una sua propria sfera autonoma e personale, vedrà che saprà poi comprendere meglio gli atteggiamenti del suo ragazzo e prendere una decisione più consapevole sulla vostra storia e sul suo eventuale proseguimento o meno.
Se crede di non riuscire a fare questi passi da sola, un percorso psicologico di supporto emotivo e consapevolezza interiore potrebbe esserle d'aiuto.
Resto a disposizione per ulteriori informazioni,
un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
psicologa psicoterapeuta cognitiva
www.chiarafrancesconi.it