Michele domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 02/03/2016

Roma

Non riesco più a lavorare a causa del porno

Salve mi chiamo Michele e ho 25 anni. Sono un graphic designer e lavoro in un'agenzia di comunicazione: quello che faccio in ufficio però non mi basta, vorrei riuscire a fare progetti personali per esprimere la mia creatività e, magari, per riuscire un domani a mettermi in proprio.
I momenti in cui posso mettermi a lavoro sono ovviamente molto pochi: un paio d'ore la sera e il fine settimana, dato che la mia fidanzata lavora o il sabato o la domenica. Senza considerare il tempo che occorre per svolgere le comuni faccende di tutti i giorni (vivo da solo).
Il problema però è che questi poche ore a settimana vengono ridotte all'osso dalla continua voglia di masturbarmi: in una giornata a casa posso arrivare a masturbarmi tre volte con la conseguente perdita di ore da dedicare a cose più utili. Cerco sempre di prolungare il piacere e quindi arrivo a perdere anche due ore ogni volta che mi masturbo.
La cosa che odio di più di tutto questo è che non mi faccio bastare i porno, ma cerco in tutti i modi di trovare ragazze che vogliano fare chat erotiche: non ho mai (e mai lo farò) pagato donne online o provato a conoscere ragazze al di fuori delle chat perché non concepisco l'idea stessa del tradimento; anche se, ovviamente, non credo che alla mia ragazza piacerebbe sapere quello che faccio...ed è un altro importante motivo per cui vorrei smettere.
Non sopporto più questo mio modo di fare e domani proverò a chiudere l'account skype con cui cerco ragazze per chattare, ma vorrei davvero uscirne.
Non cerco un modo per tradire la mia ragazza o per vendicarmi di lei (anche se fare sesso una volta a settimana è un po' poco per i miei gusti) ma uso le chat come un qualsiasi altro modo per eccitarmi, nello stesso modo in cui le usa la persona dall'altra parte dello schermo, con la differenza che perdo ore preziose.
Molto probabilmente sono stato logorroico, ma ci tenevo a delineare un quadro chiaro del problema perché tengo davvero a risolverlo.
Grazie per l'attenzione, attendo vostre.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Inserita il 03/03/2016 - 13:21

Gentile Michele,

a volte l'aumento esagerato di pratiche sessuali può nascondere problematiche psicologiche relative all'autostima, o all'ansia e persino a forme depressive.

Le consiglio quindi una valutazione presso uno psicologo per verificare se questo comportamento non stia mascherando una questione psicologica che non solo potrebbe averlo causato, ma che lo sta tutt'ora alimentando.

In altre parole, per riprendere ad avere un rapporto con il sesso sereno ed equilibrato (non concependolo come una sorta di sfogo, un aumento di dopamina e serotonina che serve a calmarla ma che potrebbe assumere i tratti di una dipendenza), deve capire cosa sta cercando di combattere con questo "metodo".

Cordialmente,
Dott.ssa Anna Patrizia Guarino. Psicologa. Roma.