Valeria domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 06/02/2016

Torino

Autostima e carattere personale

Ciao,come posso far uscire il mio entusiasmo quando parlo con le persone. .come posso far uscire del tutto il mio carattere e nel modo più veloce possibile? Fino a tre mesi fa ero una persona molto, troppo timida e negli ultimi tre mesi avendo trovato un nuovo lavoro a stretto contatto con le persone mi sono sbloccata davvero tanto e non pensavo di essere così, però non sono ancora me stessa del tutto. Grazie in anticipo per l'aiuto!

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giorgia Fantinuoli Inserita il 07/03/2016 - 16:22

Gentile Valeria,
la cosa sui cui mi viene da riflettere leggendo le tue righe è la questione FRETTA… Mi ha colpito molto la tua richiesta di volere fare uscire il tuo carattere nel “modo più veloce possibile”… La tua domanda sembra quella di un cambiamento rapido, di una pozione magica o meglio di un “antidoto” contro la timidezza. Io ti suggerirei invece un cambiamento di rotta (pur sapendo che non è semplice) e cioè di fermarti un attimo e di provare a riflettere su questo: come mai tanta fretta o urgenza?
Sembra che nella tua vita sia già avvenuto un cambiamento molto veloce e che ti ha sorpreso. Perché’ parli proprio di entusiasmo? E’ un aspetto che vorresti che gli altri vedessero in te? Se sì, per quale motivo? Vorresti riuscire a esprimerlo a qualcuno in particolare o alle persone in generale?
Come seconda cosa ti suggerirei qualche esercizio di consapevolezza. Puoi cioè provare a porre attenzione a come ti senti e a cosa provi quando sei in relazione con le persone. Questo ti potrà aiutare a capire cosa fa sì che tu non riesca a esprimere certe parti di te come vorresti, con certe persone o in determinate situazioni, oppure potrai scoprire che con delle persone o in situazioni particolari sei più aperta e maggiormente a tuo agio. Io credo che un esercizio di questo tipo, insieme allo sperimentare che hai già intrapreso, possano darti la possibilità di conoscerti meglio e di allenarti alle relazioni. Ma come tutti gli allenamenti, per vederne i frutti, è necessario del tempo.
Dott.ssa Giorgia Fantinuoli

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 07/02/2016 - 09:19

Gentile Valeria,

quanti anni hai? Non esistono formule magiche per imparare ad essere più aperti e socievoli, puoi solo sperimentarti continuamente, osare, vivere l'imbarazzo e sentire che ad esso si può sopravvivere...

In bocca al lupo!

Un caro saluto
dr.ssa Valentina Nappo
Psicologa e psicoterapeuta - Terapia individuale/terapia di coppia
Napoli Vomero - Melito _ Pompei - San Giuseppe Vesuviano (NA)
www.psicodialogando.com

Dott.ssa Ilaria La Manna Inserita il 07/02/2016 - 15:34

Gentile Valeria,

Ti descrivi come una persona che è sempre stata molto timida, ma grazie a questo nuovo lavoro sembra di capire che sei riuscita ad aprirti un pò di più, ad essere forse più socievole e credo che questo sia già importante e anche tu ti meravigli di te stessa, scoprendoti una persona che nonostante la sua timidezza è riuscita pur tuttavia a stare ed interagire con gli altri, come forse non credevi di poter fare.

Come mai dici di non sentirti ancora te stessa del tutto? Vorresti essere più estroversa, sentirti più sicura di te, "annullare" (passami il termine) del tutto la tua timidezza o, come dici tu, "far uscire il tuo carattere nel modo più veloce"?

Ricordati che la timidezza, finché non interferisce con lo svolgimento delle proprie attività, non è una malattia o qualcosa di cui fare a meno, ma anzi credo possa rappresentare un valore aggiunto, una qualità (e non un difetto) e ritengo che questo lavoro ti abbia permesso di scoprire aspetti di te che forse credevi di non avere e che la tua timidezza non ha certo nascosto.

Probabilmente rispetto ad altre persone che magari all'apparenza sembrano entrare subito in confidenza con chi incontrano per la prima volta, tu forse hai bisogno di un po' più di tempo, ma che male c'è?

Hai già dimostrato di essere una persona socievole e che sa stare in mezzo alla gente , non c'è una regola per essere "più socievoli" anche perché molto dipende da chi abbiamo di fronte e magari con alcune persone ti verrà naturale esprimere di più il tuo entusiasmo, con altre meno.
Un caro saluto