xchialeo domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 20/03/2014

Varese

Blocco Sessuale

Buongiorno
purtroppo da un po' di ANNI soffro di un "blocco sessuale" (io lo chiamo così).Convivo da 8 anni e ho un figlio di quasi due. Ho già fatto un percorso con un terapeuta di coppia e poi individuale, sembrava che le cose andassero meglio ma poi dopo un po' dalla fine della terapia (durata anni anche quella) purtroppo ora mi ritrovo punto e a capo, anzi ora riconosco il problema e ne sono cosciente ma non riesco a reagire. "Analizzandomi" un po' sono arrivata al punto che forse io sono fatta così e non c'è niente che può modificarmi. Amo il mio compagno ed è con lui che voglio stare ma non riesco e nemmeno mi viene voglia, di fare l'amore, inoltro quando accade non sento piacere ma a volte addirittura fastidio "come se stesse abusando di me" quando invece non è così perchè mi ama e io amo lui. Ho un vero e proprio blocco, come un muro insormontabile e quando ho "il sentore" che lui voglia avvicinarsi a me mi irrigidisco e e ho dei veri e propri attacchi di panico ovviamente controllati...Questo indubbiamente sta mettendo a serio rischio la nostra relazione, lui non riesce più ad aiutarmi in nessun modo e io non so aiutami da sola....Ovviamente a questo aggiungo il fatto che per evitare che lui ci provi evito anche le coccole.....
Insomma.....A presto.

  4 Risposte pubblicate per questa domanda

Studio di Psicologia Hekate  Inserita il 08/04/2014 - 10:45

Buongiorno,
dalle sue parole traspare oltre alla difficoltà effettiva del momento di intimità, anche una fatica emotiva nel vivere il suo corpo come donna e posso capire quanto questo possa procurarle un profondo disagio su se stessa e di conseguenza sulla relazione sessuale, ma anche affettiva ("evito anche le coccole"), con il suo compagno.
Questa ovviamente è solo una prima lettura rispetto a quello che ha scritto, se le fa piacere approfondire può scriverci a info@psicologiahekate.it

Un caro saluto

Dott.ssa Elena Nobiltà Inserita il 20/03/2014 - 23:49

Buonasera, purtroppo non è così semplice dare indicazioni precise senza conoscere alcuni dati come da quanto tempo ha questo "blocco" o come si sono conclusi i percorsi psicologici intrapresi in passato. Mi sembra di aver capito che sia trattato di lunghi percorsi ma vorrei cercare di tranquillizzarla dicendole che vi sono anche percorsi più brevi, metodologie diverse. Ad ogni modo, le consiglierei di provare a rivolgersi ad uno specialista per cercare di comprendere perché queste difficoltà sono tornate. Si rende conto anche lei delle conseguenze che tale problematica ha sulla sua relazione quindi credo che chiedere un sostegno sia consigliabile. Cordialmente

Dott.ssa Maria Giorsa Inserita il 07/04/2014 - 17:04

Buongiorno. Innanzitutto la invito a non considerarsi un problema irrimediabile, cito le sue parole "sono arrivata al punto che forse sono fatta così e non c'è niente che può modificarmi". Mi sembra di leggere una forma di rigidità che potrebbe essere una sua modalità che si esplica in vari tratti della sua vita tra cui quello sessuale. Evidentemente le sto dando una lettura grossolana poiché sarebbe il caso di approfondire in maniera dettagliata la sua situazione. Provi a cercare un terapeuta con cui entrare nella profondità del problema e vedrà che una soluzione potrà esserci.
Un caro saluto

Dott.ssa giuliana rasi Inserita il 04/04/2014 - 11:00

Buongiorno, mi spiace che lei si trovi: punto e a capo, dopo l'impegno e la fatica delle terapie, e capisco il suo sconforto e la preoccupazione. Per questo mi sento di dirle che forse la risposta al suo problema è guardare a se stessa come a un Tutto integrato, dove corpo e mente sono solo aspetti diversi di una stessa realtà:: Lei. Se quindi il suo corpo le dice cose che non si accordano con i suoi sentimenti: amore per il suo compagno può essere che dentro di lei siano da cercare i collegamenti giusti per far dialogare le varie parti: i sentimenti e la mente che le dicono una cosa e il corpo che si ribella, con il blocco sessuale. La risposta sta nel dialogo interiore fra le diverse parti di noi. La mia esperienza mi dice che solo così la realtà smette di sembrarci assurda e incomprensibile. Il problema sessuale non è confinato alla sfera del sesso e non credo affatto che una giovane donna possa far a meno di occuparsene come di cosa sua. Il suo problema è anche il suo migliore alleato per curarsi su tutti i versanti: affettivo, relazionale, sessuale.
Se desidera approfondire, può scrivermi, ricevo a Milano. giulirasi@tiscali.it

Un caro saluto
Giuliana Rasi