Eleonora domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 01/10/2015

Agrigento

CONFUSIONE, aiuto!

Credo di aver bisogno di aiuto.
Sono una ragazza di 18 anno fidanzata da 4 anni. La nostra storia è sempre stata bella e felice, siamo cresciuti insieme e ci siamo sempre rispettati e compresi in tutto, finché non combinai un piccolo grande casino. Iniziai a sentirmi con due ragazzi (mai incontrati) con i quali non ho mai tradito il mio ragazzo ma quando ad aprile lui venne a scoprirlo reagì molto male ma decise di restare comunque insieme. Io che ero super innamorata, consapevole di aver sbagliato e sotterrata dai sensi di colpa mi impegnai a sistemare le cose e a fargli riacquistare fiducia in me. Le cose erano tornate perfette, eravamo felicissimi ed innamoratissimi di nuovo finché l'8 giugno una signora mi chiese" SEI PROPRIO SICURA DI AMARLO?" io risposi convintissima" SI"e poi passai la serata con il mio ragazzo una delle più belle in assoluto. La mattinadopo però mi svegliai con un peso sullo stomaco e con dei dubbi sull'amore che provavo per lui. Ne parlammo e mi disse che si sarebbe sistemato tutto e infatti sembrava cosi ma, avevo paura di prenderlo in giro perché ormai avevo paura di non provare nulla. E quindi iniziai ad allontanarmi per non prenderlo in giro e a non riuscire nemmeno a baciarlo o abbracciarlo. Comunque ogni tanto ho degli impulsi che mi fanno comportare come quando tutto era ok e bello e felice, ma appena penso positivo o faccio qualcosa di carino mi BLOCCO IMMEDIATAMENTE E MI DEPRIMO. Che cosa ho? Non voglio prendere la decisione sbagliata! Cosa dovrei fare? È come se ormai mi fossi convinta di non poterlo più amare e che la cosa non possa funzionare, quando un momento vorrei vederlo e baciarlo e il momento dopo sono completamente vuota e penso che se la nostra storia fosse finita starei meglio! Spero che mi risponda qualcuno perché la situazione è veramente pesante ed in più sto perdendo interesse per ogni mia passione! Grazie, cordiali saluti! (Alcune volte il problema si verifica anche con altre persone)

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Federica Ariano Inserita il 01/10/2015 - 18:25

Cara Eleonora,
per prima cosa ti direi di rivolgerti ad uno psicologo, non fosse altro che per parlarne di persona ad un esperto. Leggendo ciò che scrivi, mi sembra di capire che nel momento in cui ti sei interrogata sulla certezza dei tuoi sentimenti, effettivamente hai cominciato a dubitarne, quasi che il solo pensarci rendesse la cosa reale. Premetto che è normale, quando si hanno dei rapporti, interrogarsi su ciò che si prova, senza che ciò costituisca di per sè la prova del fatto che i propri sentimenti siano meno veri. Allo stesso tempo, qualora fossi effettivamente confusa riguardo a ciò che provi, sarebbe davvero irrimediabile?

Dott.ssa Federica Ariano
Psicologa clinica
Via degli Orti, 44 Bologna