Barbara domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 17/09/2015

Messina

Gravidanza inaspettata.. se nasce sarà senza papà

Buonasera, vi racconto la mia storia, per avere un consiglio o una parola di conforto.
Poco più di due mesi fa ho avuto un rapporto con il ragazzo con cui mi frequentavo. Anche con la dovuta precauzione, evidentemente essendo il mio giorno fertile sono rimasta incinta.L'ho scoperto perchè avevo forti dolori mestruali ma il ciclo non arrivava, e così parlando con un amica mi ha consigliato di fare il test. Era davvero l'ultimo mio sospetto! Tutto potevo pensare fuorchè una gravidanza, anche perchè con quel ragazzo avevo litigato e non volevo più avere rapporti. Io ho 28 anni e lui 24, dopo averci pensato a lungo gliel'ho detto e naturalmente anche lui non ci poteva credere. E' un bambino, l'ha dimostrato da subito e non si sente pronto. Mi ha sempre detto che mi sarebbe stato vicino, ma non mi sta stando vicino come ne ho bisogno. Devo decidere e mi resta tempo fino al 22, data in cui ho fissato l'intervento in caso decidessi di abortire. Mi hanno dato molto tempo per pensare, da un lato questo mi sta torturando da un'altro forse è meglio perchè quando arriverò a decidere sarà una decisione ben valutata.Il problema principale è uno: il lavoro che amo e per cui tanto ho lottato per avere una posizione lo perderei, essendo su una nave, sono una manager e ho davvero fatto sacrifici per avere questa posizione. Non è tanto egoistico il mio ragionamento, ma c'è rabbia e delusione nei miei confronti, perchè potevo prendere la pillola e proteggermi invece sono stata imprudente. Ho sofferto all'inizio della gravidanza con forti dolori, e ogni volta pensavo a come lui se ne stava e tutt ora lavando le mani e io sono qua a piangere e soffrire per decidere. Ne ho parlato con amiche fidate, con una mamma che ha vissuto la stessa situazione e ha portato avanti una gravidanza da sola ma ce l ha fatta...poi ho deciso di parlarne con mamma e poi mio padre..è stata dura perchè sapevo la loro reazione, vivendo in un paesino ed essendo molto religiosi ma molto orgogliosi fino ad oggi della mia carriera, li ho delusi tantissimo. A casa ci parliamo a stento, ma loro mi aiuterebbero a tenerlo e crescerlo, perchè infondo so che da tanto avendo una certa età volevano un nipotino. Sono delusi perchè questo ragazzo è palese che non mi ha mai voluta bene e soprattutto mio figlio non avrà un papà. Questo mi procura dolore, più del fatto di rinunciare alla mia carriera e cambiare totalmente la mia vita. Perchè ho sempre sognato di avere un uomo accanto e quando avevo una relazione stabile e sul punto di sposarmi questo bambino cercato non è mai arrivato. E' stato mandato ora dal Signore, ci sarà un perchè che ora non so ben spiegare, ma è nel mio pancino ed il pensiero di ucciderlo di fa piangere. Ho paura..so che è una decisione mia, ma tanti dubbi sul suo futuro mi vengono in mente e non mi rendono lucida per decidere.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 17/09/2015 - 21:44

Cara Barbara,
la tua storia è davvero molto toccante, sopratutto per l'onestà con la quale l'hai raccontata a noi, perfetti estranei virtuali.
Questa situazione è davvero molto delicata, non mi sento di darti alcun "consiglio" se non quello di contattare uno psicologo/psicoterapeuta nella tua città ed affrontare con lui i tuoi dubbi.
Ti faccio davvero un grandissimo in bocca al lupo, qualunque sarà la tua scelta.

Dott.ssa Valentina Mossa - Torino
www.valentinamossa.com
https://www.facebook.com/dottoressavalentinamossa