Marina domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 21/06/2015

Pesaro Urbino

Nella mia testa sempre lui

Salve , scrivo perché mi trovo in una situazione particolare , sono innamorata di un ragazzo di 30 anni e io ne ho 22 , con questo ragazzo ci sono stati dei precedenti ma non seriamente dopo 2 anni che ci sentivamo si é fidanzato con un altra ragazza , mentre stava con lei per un anno si faceva sentire di nascosto e mi scriveva che ripensava a noi a quanto era bello stare con me a quanto volesse stare ancora con me ma non poteva perché nella sua vita ci stava un altra ragazza , dopo questi messaggi e lunghe chiacchierare io ho capito che ero innamorata di lui dopo avergli confessato il mio amore tramite una lettera lui mi rispose con un messaggio dicendomi che era innamorata di lei ma potevamo restare ottimi amici , cosa che in realtà non fu così .
Abbiamo la stessa passione e ci incontriamo spesso in questo posto in comune che frequentiamo ma lui fa davvero finta che io nn esisto , ma la cosa che mi fa stare più male é che fa di tutto per farmi capire che mi evita e io oltre tutto penso ancora a lui da un anno e mezzo che non ci consideriamo e non so davvero che fare perché penso sempre a lui e mi blocco davanti a ogni possibile relazione con la speranza che lui possa tornare da me ...
E adesso ho capito che ho bisogno di parlare con qualcuno se non addirittura avere un confronto a quattrocchi con lui ... Cosa mi consigliate ?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 24/06/2015 - 21:02

Viterbo
|

Cara ragazza,

mi sembra di comprendere che questo ragazzo sia stato abbastanza chiaro con lei e credo sia utile farsene una ragione, dare un senso compiuto a ciò che è successo e in definitiva elaborare questa perdita. Se trova difficoltà nel fare questo, dovrebbe considerare l'ipotesi di contattare un Collega di persona, le permetterà di non perdere ulteriore tempo e magari inizierà a rivolgere i suoi sguardi altrove. L'amore non corrisposto e che si incaponisce per troppo tempo denota insicurezza e non fa altro che perpetrare il senso di malessere. Il modo in cui si costruiscono le relazioni affettive è qualcosa di complesso che ha origine nel legame arcaico con le rispettive figure genitoriali interiorizzate.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta