Melanie  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 17/05/2021

Ravenna

Rifiutare l'interesse di un amico

Salve, ho un amico coetaneo (29 anni) che da un anno a questa parte mostra attrazione nei miei confronti, di cui mi ha parlato e che già ho rifiutato.
Sono sentimenti che si porta dietro da quando facevamo le scuole superiori insieme e che si sono ripresentati dopo la fine della mia relazione. Dopo la confessione un anno fa abbiamo deciso di non interrompere la nostra amicizia, anche perchè facciamo parte della stessa cerchia di amici. Purtroppo però i suoi sentimenti nei miei confronti non sembrano cambiati e in questo anno ho il sospetto che mi abbia trattata come una partner e non come amica (devo chiarire che non mi ha mai fatto avance sessuali).
Sento di non avere con lui una comunicazione efficace; gli parlerò di questo a breve con l'intenzione di interrompere qualsiasi attività di "coppia" e mantenere solo le uscite a 3 o più, conoscendolo però lo prenderà come un attacco personale quando invece la mia intenzione è di aiutarlo a superare questa situazione. Vedo che ne soffre molto e non voglio farlo soffrire ulteriormente.
Come mi posso proporre in modo da non essere fraintesa, ma allo stesso tempo chiara nel non essere interessata ad una relazione?
Grazie

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Sacha Horvat Inserita il 18/05/2021 - 20:15

Milano
|

Buonasera Melanie,
Mi sembra di capire dalla sua domanda che ci sono fraintendimenti da parecchio tempo. Questi possono nascere dal modo in cui vi relazionate, che potrebbe agevolarli.
È possibile individuare numerosi modi di comportarsi in questa situazione, che permettano ad entrambi di comunicare in maniera serena ed efficace, ma sarebbero strategie proposte casualmente senza conoscerla e avere un'idea chiara della situazione.
Se ha portato la sua domanda in questo luogo probabilmente sperimenta una difficoltà a cui non è possibile rispondere con un consiglio.
Un caro saluto
Dott. Sacha Horvat

Dott. Matteo Radavelli Inserita il 19/05/2021 - 10:04

Arcore
|

Gentile Melanie,
credo potrebbe esserle utile fare un passo indietro e provare a rispondere a questa domanda: come siamo giunti alla situazione per cui ora è necessario affrontarsi a quattr'occhi e chiarire una situazione che apparentemente a lei è chiara? Il fatto che da lui non vuole una relazione è una consapevolezza nuova? Come mai lui a più riprese ha tentato un maggiore coinvolgimento? Perché non è intervenuta tempo fa nel limitare le situazioni fraintendibili ma solo ora?
La invito a riflettere su queste domande.

Rimango a disposizione,
Dr. Matteo Radavelli