Emiliano  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 10/08/2019

Dubbi sull'essere transessuale

Buongiorno,
sono un ragazzo di quasi trenta anni, fidanzato felicemente e da tempo con un ragazzo (il che ha costituito la mia prima esperienza omosessuale, dopo altre eterosessuali e sessualmente fallimentari). Diverse abitudini e riflessioni sulla mia vita mi stanno portando a chiedermi se sono un transessuale. Per diversi periodi della mia vita, ma sin dall'infanzia, ho praticato il crossdressing, abitudine che porto avanti tutt'ora con gioia, e che ho fatto entrare anche nell'intimità della mia relazione, dove mi sono scoperto preferire un ruolo totalmente passivo. Da donna ho molta più cura del mio corpo che da uomo; ma l'elemento che mi spinge a chiedermi se sono un transessuale, piuttosto che un travestito o un feticista, è il fatto che già durante la mia pubertà, nelle mie prime masturbazioni mi immaginavo donna e protagonista di un coito vaginale. D'altro canto non posso dire di non piacermi nel mio corpo da uomo, e che l'idea di operare una transizione di sesso irreversibile mi spaventa. In vista di cercare un esperto con cui confrontarmi direttamente, posso avere delle opinioni su come affrontare la mia situazione?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Claudia Irene Gambero Inserita il 09/09/2019 - 20:00

Milano
|

Buonasera,
da quello che Lei racconta sembra sentirsi confuso circa la possibilità di essere o non essere transessuale dato che prova piacere nel rivestire un ruolo femminile, ma non le dispiace nemmeno quello maschile.
Il consiglio principale che posso darle è ovviamente quello di trovare una persona con cui affrontare questi dubbi, ma sembra già intenzionato a farlo. Quello che mi sento di aggiungere (e che forse può esserle utile) è che gli esseri umani, per natura, non presentano caratteristiche finite, ma ognuno fa parte di un'infinita possibilità di espressione. Mi spiego meglio: quando ci chiedono il colore dei nostri capelli o degli occhi di solito le possibilità di risposta sono poche: marroni, azzurri, verdi, grigi...al massimo azzardiamo un marrone chiaro. Se noi prendessimo tutte le persone che rientrano nella categoria marrone chiaro, non ne troveremmo una con la stessa sfumatura dell'altra. Siamo tutti diversi e tutti siamo fatti di sfumature. Anche per quanto riguarda la nostra identità sessuale funziona così. Tutte le persone eterosessuali o omosessuali hanno modi di innamorarsi, fantasie sessuali e desideri completamente diversi. Le persone transessuali idem: ci sono quelle che si vogliono operare o quelle che si sentono totalmente maschi pur possedendo una vagina.
Credo che quello che Lei dovrebbe capire, prima di tutto, se la sua difficoltà è con se stesso o con il fatto che non si sente rappresentato e totalmente compreso in una categoria piuttosto che un'altra (omosessuale, transessuale, cross dresser...)
Spero di esserle stata di aiuto,
Saluti
Dr.ssa Claudia Irene Gambero