Claudio  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 02/11/2018

Mi sento chiuso in un vicolo cieco senza soluzioni

Sono stato lasciato dalla donna della mia vita a causa del mio carattere ora vivo di rimorsi rimpianti, ricordi e immagini di lei con un altro. All’alba dei 46 anni mi sono reso conto di non aver costruito nulla nella mia vita una famiglia dei figli una convivenza..nulla. Nemmeno stavolta che era il mio amore grande. Ora mi sento vuoto e ho compreso che tutto il disastro della mia vita e’ stato causato dal mio carattere pessimo. Mi ha dato tante possibilita’ ma io l’ho sempre delusa. Sono idiota mi ero fatto un sacco di schemi mentali per evitare i miei errori ma puntualmente ho riparato ad alcuni ma non ad altri piu’ importanti. Poi non mi piace piu il mio lavoro e non e’ facile mollare tutto, ci sono di mezzo anche i miei. Mi sento chiuso in un vicolo cieco senza soluzioni.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 02/11/2018 - 12:15

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Claudio,
capisco il suo senso di scoraggiamento che sembra associarsi ad una notevole tendenza all'autocritica.
Ora si sente "chiuso in un vicolo cieco" proprio perchè attribuisce solo a se stesso la causa di tutti i fallimenti descritti, e questo le impedisce di trovare dentro di sè le potenzialità necessarie ad uscire dalla situazione.
Quindi mi sembra che il più grande ostacolo sia rappresentato dal severo giudizio che ha di sè, dal fatto che si sia definito "idiota" in modo irrevocabile ed inappellabile.
Come mai, secondo lei, mostra un atteggiamento così severo verso se stesso? accade anche in altri ambiti della sua vita? Immagino che tale atteggiamento abbia accompagnato da sempre la sua vita, quindi è importante comprendere in che modo sia stato attivato ora e a cosa serva.
Consideri che se questo modo di autopercepirsi rimarrà invariato, tutto ciò che accadrà sarà filtrato da questa prospettiva giudicante che le impedisce di ritrovare dentro di sè le energie per ricominciare.

Quindi è essenziale per lei, affrontare questo aspetto di sè nel contesto di una consulenza individuale che la aiuti a comprendere cosa sia più opportuno fare per lei in questo momento della sua vita.

Un caro saluto.

Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)

Dott.ssa Daniela Vinci Inserita il 02/11/2018 - 22:11

Gentile Utente,
E' importante che lei ammetta i suoi errori e sembra aver provato a porre rimedio ai suoi difetti ma senza riuscirsi laddove le sarebbe importante. Ha mai pensato di cheidere aiuto per affrontare questi aspetti? Uno psicologo potrebbe aiutarla soprattutto in questo momento delicato di bilanci rispetto alla sua vita. Non è tardi per ricalibrare le sue scelte e capire cosa vuole ora.
Resto a disposizione,
Dott.ssa Daniela Vinci
Arluno (MI)