Matilda  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 18/09/2018

Siracusa

Disforia di genere, ansia e depressione

Salve, scrivo per chiedere consigli su quale atteggiamento assumere nei confronti della mia ragazza, soprattutto per aiutarla ad affrontare questa specifica parte della sua vita.
Da tempo ormai desidera possedere un corpo mascolino, ma essendo attualmente impossibilitati ad un possibile controllo medico per iniziare un percorso di transizione, si ritrova costretta ogni giorno a vivere nel suo corpo femminile, provando ogni tal volta quel senso di malessere e disagio che - col tempo - è notevolmente peggiorato.
Il malessere è diventato quotidiano, non più periodico, e sempre più spesso la vedo colpita da momenti veri e propri di depressioni o crisi di pianto. A livello estetico utilizza già fasce al seno, e moralmente la supporto parlandole al maschile, ma oltre ciò non so più che fare.
Cerco consigli su come poterla aiutare e supportare ulteriormente. Parole semplici da poter dire in momenti critici, qualcosa che le faccia credere nuovamente in se stessa (seppur possa richiedere del tempo). Un piccolo percorso che mi permetta di renderla nuovamente "felice" e che momentaneamente le permetta di accettarsi per quello che è fino a quando non avremo la possibilità di iniziare la terapia.
Ringrazio molte per chi avrà la pazienza di leggere e consigliarmi.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Chiara Rottoli Inserita il 18/09/2018 - 22:59

Monza
|

Buonasera Matilda, mi permetto di consigliarvi alcuni percorsi gratuiti che si svolgono presso l'ospedale Niguarda e lo sportello Transala. Nonostante la sua ragazza abbia già espresso fortemente il desiderio di intraprendere tale percorso, si tratta di un ristrutturare anche la vostra relazione. Un valido aiuto può essere sia una consulenza da un terapeuta o un supporto più strutturato nei centri sopra indicati (purtroppo avrete a che fare con i tempi di attesa degli ospedali e con una presa in carico individuale in questo caso).
Per quanto concerne invece la sua richiesta di essere d'aiuto mi pare che emerga molta fatica nel vivere questo momento specifico della sua relazione: i suoi desideri coincidono con quello della sua ragazza? Come vive questa scelta?

A disposizione

Dott.ssa Chiara Rottoli