Francesca  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 27/08/2018

Verona

Nella mia vita manca qualcosa

Gentili psicologi,
Sono una donna di 36 anni.Ho sempre l'impressione che nella mia vita manchi qualcosa e puntualmente lo.identifico con la mancanza del momento.Prima era l'università,poi sono impazzita perché pensavo di non potere mai trovare lavoro.Ora è la mancanza di un uomo e il terrore di non poter mai mettere su famiglia,dato che l'età avanza.Ogni volta c'è una fissa nuova nella mia vita che mi mette a disagio e sinceramente arrivata a questo punto credo che questo mio modo di pensare sia dovuto ad altro.Qualche trauma,qualcosa di non risolto dentro di me.Ho anche sempre il terrore che accada qualcosa di terribile anche se non c'è nessun presupposto che possa farmelo pensare.Sottolineo che in famiglia abbiamo subito un grave lutto,che tra l'altro mi è stato raccontato e che non ho vissuto di persona cioè la perdita di una persona cara in modo violento e inaspettato.
Non so se questa cosa abbia potuto influire sulla formazione della mia persona,ma.mi.ricordo che quando mi è stato raccontato a 14 anni,sono scoppiata in lacrime.
Grazie in acoppo a chi risponderà.
Saluti
Francesca.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 28/08/2018 - 15:32

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Francesca,
Dal suo racconto emerge una buona capacità di analisi ed introspezione che l'ha indotta ad identificare il meccanismo alla base del suo disagio: l'impressione che manchi qualcosa.
Questa sensazione si collega ad un vissuto depressivo di perdita che forse potrebbe associarsi al "grave lutto" che ha descritto.
Ma bisognerebbe esplorare più ampiamente questi contenuti per accertare questa connessione.
Ad ogni modo, può esserle utile riflettere su alcuni punti: la sensazione che manchi qualcosa può essere un meccanismo che contraddistingue la sua struttura di personalità, ma è importante capire cosa lo attiva di volta in volta, quindi quali eventi di vita concorrono a manifestarlo.
Ad esempio, come si sente ora? Cosa sta accadendo nella sua vita? Cosa teme?
Ci pensi e mi aggiorni.
Un caro saluto.
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)

Dott.ssa Annalisa Rausei Inserita il 27/08/2018 - 18:50

Bareggio
|

Buonasera Francesca, non credo sia strano il fatto che a periodi lei senta che le manchi qualcosa, può essere anche da stimolo per crescere e alla fine ogni periodo della vita ha le sue necessità. Più che altro forse ogni mancanza la vive con troppa paura di non farcela, ancora più quando dipende da lei solo in parte e in effetti sia il lavoro che un compagno sono eventi in parte al di fuori del nostro controllo. Forse la difficoltà sta proprio qui, nel sentirsi impotenti e in balìa dell'esterno e lì potrebbe esserci una correlazione con ciò che ha vissuto, anche se minima. Provi a rifletterci da questa prospettiva: è vero, in quanto esseri umani siamo fragili ma non è detto che l'ignoto sia solo fonte di terrore, anzi.
Spero di esserle stata utile, buona fortuna.