marco  domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 15/05/2018

Caserta

Orientamento sessuale

sono Marco ho 29 anni,spiego il mio problema che mi sta letteralmente terrorizzando, poco più di un mese fa mi è capitato come in alcune volte in passato di guardare un porno di trans,mi sono soffermato cosi tanto,perché mi eccitava, che ho dubbi sulla mio orientamento sessuale, la cosa grave che sempre da circa un mese noto la bellezza dell"uomo, mai successo,mai stato attratto e nemmeno ora vorrei andare mai con un uomo, la cosa però che mi fa pensare che un uomo è bello mi da enormemente fastidio,mai successo,io ho sempre adorato le donne e tutt`ora mi eccitano .. aiuto sto male spero sia solo una paura e che passi il più presto possibile, come mi devo comportare cosa devo pensare??.. grazie

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Katjuscia Manganiello Inserita il 15/05/2018 - 18:59

Pesaro
|

Gentile Marco,
anche nell'orientamento sessuale esistono sfumature per questo penso che stai entrando in contatto con la parte di te che prova attrazione per gli uomini. Questo non significa necessariamente essere omosessuale. Probabilmente vivi come predominante la tua parte eterosessuale mentre quella omosessuale è subordinata ma comunque presente.
Non avere paura, in ogni persona ci sono entrambe le componenti. Prova a vivere con maggiore serenità questa parte di te, provando ad immaginare che non è "cattiva" o "pericolosa" ma rappresenta il desiderio verso qualcosa di poco conosciuto e per questo interessante. Poi saranno i tuoi desideri e bisogni a guidarti nella scelta.
Per altre domande scrivi ancora, un caro saluto dr Katjuscia Manganiello

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 15/05/2018 - 23:25

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buonasera Marco,
in particolare cosa la terrorizza di ciò che ha descritto? cosa teme che possa accaderle o che possa perdere a causa dei dubbi sul suo orientamento sessuale?
Probabilmente queste sue sensazioni si inseriscono in una fase della sua vita durante la quale si trova ad affrontare cambiamenti o fattori stressanti di cui è solo parzialmente consapevole, quindi essendo più vulnerabile è emersa una parte di lei rimasta finora latente.
Quindi, le consiglio di prendersi del tempo per valutare con calma la situazione e nel caso in cui il suo malessere diventi insostenibile per lei, può considerare la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo che possa aiutarla a comprendere il significato di ciò che ha descritto riferendolo alla sua esperienza di vita più generale.
Cordialmente
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)