Carito domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 13/04/2016

Disturbo borderline: ho bisogno di aiuto

Salve, da un anno mi è stato diagnosticato il Disturbo Borderline. Fino a otto mesi fa ero in cura a Milano, dopo di ché mi sono dovuta trasferire a Londra e non più avuto nessuno tipi di aiuto. Ora, mi rendo conto che la mia situazione è peggiorata. Le ferite che mi procurò tagliandomi sono aumentate e non si limitano alle braccia ma ormai prendo di mira tutto il corpo. Mi sento così inutile e stupida, mi alzo sentendomi esausta anche se dormo tutta la notte e molte volte anche parte del pomeriggio. Mi fiondo nel cibo per sentirmi meglio e da quando sono qui sono ingrassata. Mi sento davvero distrutta, più provo a rialzarsi più mi sento una portare giù da tutto. In più o una madre che non fa che ripetermi che tutte le cose brutta che ci accadono e colpa mia e del mio essere piazza. Oltre a quello ho un fratello che ripete la stessa cose. Mi sento sbagliata vorrei davvero trovare una soluzione la non vedo via d'uscita

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Barbara Griffini Inserita il 13/04/2016 - 22:26

Gentile Carito
lei è già consapevole di ciò che le serve come lo sarà anche degli aspetti del disturbo borderline di personalità. La sua sofferenza è palpabile dal suo scritto e di certo questo è un momento molto difficile per lei: il peggioramento dei sintomi ne è la prova.
I disturbi di personalità necessitano di terapie specifiche e a lungo termine quindi sarebbe opportuno che lei iniziasse una nuova terapia a Londra o che chiedesse al suo vecchio terapeuta la possibilità di fare sedute via Skype. Non specifica nulla in merito all'assunzione di farmaci ma se in questo momento non assume alcuna farmacoterapia dovrebbe contattare uno psichiatra.
Non credo che la lingua sia un problema: se lei non può affrontare un percorso in lingua inglese troverà di certo professionisti che parlano italiano.
Sua madre e suo fratello forse sono stanchi ed angosciati e vorrebbero vederla più serena: questa loro situazione emotiva può provocare sfoghi nei suoi confronti. Lei non è pazza ma il disturbo borderline va trattato e lei deve poter avere gli strumenti per gestirlo: solo così troverà serenità.
Cordialità, Barbara Griffini