Anonimo domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 06/08/2015

Latina

Perché cerco la solitudine?

Buon pomeriggio. Sono una studentessa universitaria di quasi 22 anni e sto scrivendo quì per la prima volta. Non scrivo per parlare di un particolare problema o disturbo (anche se ho tanti piccoli disagi) ma volevo riuscire a trovare una motivazione ad un lato del mio carattere. Non riesco a capire perché io tenda costantemente a restare sola. Nonostante io sia sempre sola in casa e soffra la solitudine, quando capita l'occasione di dover uscire con le mie "amiche" tendo sempre a tirarmi indietro. Quando mi capita, raramente, di trovarmi ad una festa, se riesco cerco di ritagliarmi del tempo per stare da sola.
Inoltre ho notato che quando alcune conoscenze/amicizie cominciano a farsi più strette io automaticamente comincio ad allontanarmi.
Non ho mai avuto un ragazzo e quando capita che qualcuno prova ad approcciarsi con me io lo allontano con uno sguardo, con una parola o semplicemente comportandomi freddamente.
Io non mi faccio problemi a stare da sola, anzi sono una ragazza che pensa molto (e per questo soffro anche molto), che ama stare tra sé e sé con della buona musica. Inoltre nel tempo libero suono la chitarra, mi diverto a disegnare e a cantare. Purtroppo però mia madre e mia sorella lavorano tutto il giorno, mio padre è quasi sempre a casa perché fa i turni a lavoro, ma con lui non ho questo gran dialogo. Mio fratello anche lavora, ma per lui vale lo stesso discorso di mio padre. Quindi mi sento sola ed annoiata. Mi rendo conto però che se metto a confronto una giornata in cui esco ed incontro gente con una giornata in cui resto chiusa in casa a studiare, nel primo caso il mio umore è molto migliore.
Ma ripeto, quando si tratta di dover SCEGLIERE di stare in compagnia, tendo a tirarmi indietro.
Non riesco a capire da cosa possa dipendere questo mio comportamento.
Secondo me una motivazione potrebbe risiedere nello stretto rapporto che ho con mia sorella che mi distoglie dal voler intraprendere relazioni di amicizia con altre persone, dato che non ne sento la necessità, ma non ne sono sicura.
Magari se qualcuno potrebbe aiutarmi a ragionare su questo lato di me ne sarei grata.
Ringrazio tutti in anticipo.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 09/08/2015 - 14:46

Viterbo
|

Cara ragazza,

talvolta la ricerca della solitudine è direttamente proporzionale alle difficoltà relazionali che potrebbero emergere nel rapporto con l'altro, di conseguenza la ricerca di uno spazio più intimo diventa semplicemente un modo per evitare confronti e le insicurezze che da queste situazioni potrebbero emergere.
E' importante comprendere che le abilità sociali possono essere apprese e "fortificate", prima però bisogna comprendere il tuo disagio interpersonale, anche in merito all'altro sesso.
Prova a contattare un Collega di persona per una consulenza, potrebbe essere molto utile.

Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo clinico e forense, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica
www.psicologoaviterbo.it