Romina domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 27/06/2015

Trento

Un'amica mi ha chiesto come scegliere lo psicologo

Come faccio a consigliare una amica che mi chiede se è meglio andare da uno psicologo uomo o da una donna? Non so la differenza?? e se c'è una differenza di approccio data dal genere sessuale.

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 29/06/2015 - 14:58

Viterbo
|

Gentile Romina,

potrebbe chiedere alla sua amica di fare lei stessa una richiesta di consulto su questo sito. In questo modo potrà ricevere informazioni più accurate e dettagliate.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo clinico e forense, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica

Dott.ssa Francesca Fontanella Inserita il 29/06/2015 - 17:02

Cara Romina, rassicuri la sua amica dicendole che la scelta del sesso dello psicologo è libera e non vi sono regole. Le suggerisca di immaginarsi a parlare sia con una donna, sia con un uomo e di ascoltare il suo corpo e le sue sensazioni durante questi esercizi di immaginazione. E' importante vada d'istinto. Poi conoscerà il suo psicologo e valuteranno insieme se la loro relazione terapeutica "funzionerà". Le faccia i miei auguri e i miei complimenti per la sua scelta di appoggiarsi ad uno psicologo.
Un saluto
Dott.ssa Francesca Fontanella

Dott.ssa Angela bertoldi Inserita il 29/06/2015 - 06:10

Buongiorno, in realtà non ci sono criteri tecnici per scegliere un terapeuta dal punto di vista del genere sessuale. Dipende dalle aspettative soggettive di ognuno di noi, quindi non si può consigliare a qualcuno perché ogni terapeuta "funziona" sia con aspetti paterni, come quando dà delle regole, sia materni quando accoglie e contiene. Questo dovrebbe accadere sia con uno psicologo che con una psicologa. Quindi la scelta è assolutamente soggettiva. Dott.ssa A. Bertoldi