Veronica  domande di Psicologia e dintorni  |  Inserita il 02/06/2021

Padova

Blocco e confusione riguardo il percorso universitario

Buonasera. Sono una ragazza di 22 anni da poco laureata in economia che ormai da mesi si trova bloccata in uno stato di totale disorientamento e confusione riguardo la direzione di proseguimento degli studi. Premetto di aver iniziato il mio percorso universitario essendo già molto indecisa riguardo la “giusta” strada da intraprendere, questo forse anche a causa dei miei interessi in molti ambiti anche completamente differenti tra loro. Già dopo i primi mesi mi rendo conto di essere pesce fuor d’acqua, scoprendomi totalmente disinteressata all’ambito e perdendo la curiosità che mi aveva sempre accompagnata durante gli anni del liceo. Nonostante questo, forse un po’ per paura di “buttare un anno” (credendo ingenuamente questo avrebbe rovinato il mio percorso scolastico e deluso i miei cari), oppure per testardaggine, decido di stringere i denti e continuare. Dopo tre anni per me pesantissimi dal punto di vista mentale riesco comunque a laurearmi nei tempi e discretamente bene, ma, pur non volendo deludere le aspettative dei miei genitori, mi rendo conto che proseguendo con una magistrale nello stesso ambito non avrei più retto, poiché ormai completamente “spenta”. Decido quindi di prendermi qualche mese per riflettere sul da farsi, ma mi trovo ora nello stato di confusione più totale e non riesco a dare un ordine ai miei pensieri: ho paura di scegliere e di sbagliare di nuovo, di imboccare un nuovo percorso precludendomi mille altre strade, tutto questo nonostante io abbia ancora molta voglia di studiare e trovare il percorso più adatto a me. Non so come gestire questo processo di ri-orientamento e mi sento completamente bloccata. Ringrazio in anticipo per eventuali risposte e consigli.

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Andrea Bottai Inserita il 03/06/2021 - 11:28

Firenze
|

Cara Veronica, mi sembra che più che la mancanza di passione sia la paura a guidarti, anzi a paralizzarti. Qualunque cosa ti proponi la paura che potresti trascurare qualcosa di meglio ti blocca. Se non ti liberi dalla paura la tua strada non la vedrai nemmeno si ti si para davanti come un autostrada. Cosa ti rende così timorosa? Hai un giudice interiore che ti controlla, o un boicottatore che ti assilla? Lasciagli uno spazio controllato ogni mattina e concediti semplicemente di fare il meno peggio in modo che piano piano emerga il meglio. Credo che tu debba parlare con qualcuno di esperto che ti aiuta ad uscire dal labirinto.
Cari saluti.
Dott. Andrea Bottai

Dott.ssa Katarzyna Anna Ratkowska Inserita il 08/06/2021 - 23:08

Padova
|

Buonasera Veronica, può essere che aver proseguito a lungo un percorso che non la entusiasmava le abbia preso troppe energie e anche le abbia fatto dubitare di poter trovare qualcosa che le piaccia davvero. Non è purtroppo sempre possibile scegliere da subito la strada giusta. La strada si trova anche sbagliando, dandosi il permesso di sbagliare. Non è detto che la Sua prossima scelta debba essere per forza quella giusta, in ogni caso la aiuterà a capire quello che vuole. Può provare a riflettere: se potesse scegliere liberamente/realizzare qualsiasi Suo sogno, che cosa farebbe?
Spero di averle dato qualche spunto di riflessione.
Un caro saluto
Katarzyna Ratkowska

Dott.ssa Mariagrazia Stabile Inserita il 04/06/2021 - 12:21

Salerno
|

Cara Veronica
conosco perfettamente lo stato di disorientamento e confusione in cui ti trovi, in qualità di consulente di orientamento seguo tanti ragazzi nella tua stessa situazione. E' normale avere paura di sbagliare, ecco perchè in questi casi è consigliabile affidarsi a qualcuno che possa aiutarci a fare chiarezza nella definizione di un nuovo obiettivo e nella realizzazione di un piano d'azione.
Sono a tua disposizione anche online.
Un caro saluto
Dott.ssa Mariagrazia Stabile