Giovanna domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 19/01/2017

Torino

Mia figlia non riesce ad addormentarsi

Buongiorno,
ho una figlia di 10 anni ed una di 3.
Sono separata da un paio di anni ed ho un problema con mia figlia di 10 anni.
Premetto che c'è un buon rapporto con lei se non qualche litigio madre figlia per ordine, compiti o rispetto ma tutto nella norma.
Il problema avviene la sera: abitualmente le mie figlie dormono insieme in un lettone, io sto con loro raccontando una storia fino ad addormentarci per poi andare nella ma stanza.
Da tre mesi a questa parte però mia figlia di dieci anni non riesce ad addormentarsi facilmente e nonostante l'ho pregata più di una volta di non farlo mi viene a svegliare nella mia stanza dicendo che non riesce a dormire o che ha un male qualunque.
Io purtroppo se vengo svegliata nel momento in cui mi sono appena addormentata e rilassata mi risveglio nervosa e arrabbiata e quindi mio malgrado la sgrido con veemenza.
Ho provato più volte a parlarle anche con estrema calma, anche durante il giorno ma non c'è nulla da fare, sembra quasi lo faccia apposta a svegliarmi nonostante sia consapevole delle conseguenze per me e lei.
Alcune sere nonostante io sia distrutta non voglio addormentarmi per evitare di essere svegliata e ciò mi stressa parecchio.
Non sa bene nemmeno lei il perché mi chiama anche se a volte mi ha detto che ha paura che succeda qualcosa al padre quando è con me, a me quando è con il padre o al nonno.
Come mi posso comportare o cosa posso fare? Cosa è assolutamente sbagliato o che sistemi potrei adottare per farla rilassare.
In tutto questo la più piccola dorme beata :)
Grazie mille per il supporto

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Nausicaa Securo Inserita il 19/01/2017 - 16:28

Buonasera Giovanna,
il sonno notturno è prezioso ed è importante che, sia lei, che sua figlia, possiate riposare e recuperare le energie spese durante la giornata.
Potrebbe darsi che la figlia di tre anni, come è normale che sia, le richieda molte attenzioni e che questo la figlia più grande lo percepisca tentando di voler avere la mamma per lei la notte, anche solo per qualche momento, con tutte le conseguenze, ma è sempre meglio di niente.
La notte è il momento della separazione e sua figlia fa fatica ad accettarlo, rilassarsi ed abbandonarsi al sonno.
Provi, se può, in questo periodo, a trascorrere del tempo con lei durante il giorno, solo voi due. Provi a darle delle attenzioni anche prima di andare a letto.
Cerchi di capire se qualcosa la inquieta, se le è successo qualcosa a scuola.... o altrove. La paura che possa succedere qualcosa a lei o al papà può essere una paura proiettata che invece prova per se stessa. Ha bisogno delle sue rassicurazioni.
Potrebbero essere molto utili delle storie da raccontare prima che le bimbe si addormentino, che magari si inventa lei, che riprendano dei fatti della giornata in cui una bambina di dieci anni è protagonista, eroina, amata e possa sentire la mamma vicina. Con nomi e luoghi diversi da quelli reali, ma con i quali sua figlia possa identificarsi ed immedesimarsi.
Lei legge sulla sedia o sul lettone?

Se le fa piacere resto a disposizione.
Dott.ssa Nausicaa Securo
Psicologa clinica - Consulente sul sonno dei bambini

Dott.ssa Leonia Paola Cazzaro Inserita il 19/01/2017 - 13:54

Buon pomeriggio,
come spesso capita il sonno diventa uno strumento per mezzo del quale i bambini veicolano e manifestano - in modo non consapevole - il loro disagio.
penso sia probabile che sua figlia stia vivendo un periodo di difficoltà dovuto alla separazione e come conseguenza del fatto che non ha più entrambi i genitori comprensenti in casa e soprattutto al momento della notte, che è per definizione una fascia che attiva paure ed insicurezze.
capisco inoltre il suo disappunto nell'essere svegliata poco dopo l'addormentamento, ma credo che il bisogno che manifesta sua figlia sia quello di essere rassicurata dalla madre.