Gianluca domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 07/09/2015

Napoli

Mia figli ha paura delle malattie

Da un mese circa mia figlia di 10 anni ha paura delle malattie anche un graffio ha paura che diventi un male incurabile.
si fissa lo ripete piu volte e piange per la preoccupazione.
a volte si esclude anke dal gioco con altri bambini perché troppo presa dal pensarci.
premesso che sono 2 anni dalla che io ela madre ci siamo separati , ma non ha mai dimostrato anzie su questo, un po di tempo d a abbiamo portato la nonna al pronto soccorso e lei ha assistito, dice che quella cosa l ha turbata.
vorrei sapere come comportarmi nei suoi confronti, anche perche a volte diventa pesante spiegare per ore che un graffio non provoca nessuna malattia grave.....
grazie

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 13/09/2015 - 20:11

San Giuseppe Vesuviano
|

Gentilissimo,

la sua preoccupazione è comprensibile ma non sempre è sufficiente qualche consiglio per rimettere le cose al loro posto. Ne parli con la sua ex e considerate l'idea di consultare uno psicoterapeuta della famiglia: è possibile che ci siano aspetti legati alla vostra separazione che andrebbero approfonditi ed elaborati.

Un caro saluto
dr.ssa Valentina Nappo
Terapia individuale e terapia di coppia a Napoli Soccavo - Pompei - San Giuseppe Vesuviano (NA)
www.psicodialogando.com

Dott.ssa Valentina Mossa Inserita il 13/09/2015 - 12:10

Caro Gianluca,
forse l'evento della nonna al pronto soccorso ha toccato realmente sua figlia, anche se lei colloca questo avvenimento "un po' di tempo fa" mentre ci racconta che è da circa un mese che sua figlia ha iniziato ad avere questi pensieri.
Bisognerebbe capire cosa sia accaduto un mese fa nella vostra vita e nella vita di vostra figlia.
Le consiglio di valutare insieme alla sua ex moglie l'ipotesi di consultare uno psicoterapeuta dell'età evolutiva nella vostra città che possa aiutare vostra figlia.
Un caro saluto,

Dott.ssa Valentina Mossa - Torino
www.valentinamossa.com
https://www.facebook.com/dottoressavalentinamossa