Natasha domande di Genitori e Figli  |  Inserita il 06/07/2015

Firenze

Aiuto

Allora premetto che sono stata adottata all'eta di sei anni con mia sorella... il rapporto con i nostri genitori adottivi non è comunque mai stato uno dei migliori.. anzi... ho subito violenza fisica da entrambi da piccola e non intendo la sculacciata nel sedere o lo schiaffetto ma bene altro di più doloroso... ho subito anche bullismo a scuola:alle elementari da una maestra e da un compagno fisicamente... all'era di nove anni mio padre adottivo ci ha abbandonate e siamo rimaste con mia madre... a scuola il tutto è peggiorato:sono ingrassata e quindi ho subito umiliazioni da parte dei compagni... a casa con mia madre lasciamo perdere... alle superiori le cose sono cambiate... sono andata a farle fuori in un altro luogo e mi sono creata una nuovo vita bellissima... degli amici e anche un ragazzo che amo....ora ho 19 anni e ho appena finito le superiori e quindi sono tornata a casa... mia madre mi costringe a rimanere con lei ma non posso...a casa sto sempre dentro perché lei non mi permette di uscire... non mi permette di frequentare la persona che amo e quindi sto passando le intere giornate dentro casa a lavorare
... sto prendendo in considerazione l'idea di trasferirmi dove la mia vita è stata cambiata e dove ho riiniziato a vivere... sto cercando un lavoro e un appartamento... ma ho paura di non farcela... di crollare... e di dover tornare a casa ma non posso non voglio.... non voglio diventare una persona come lei... non voglio che se avrò un figlio dovrà soffrire così tanto e voglio essere felice per una volta
.... mia madre è sempre stata una persone autoritaria... fin troppo per ogni errore deve punirmi e io per anni ho pensato che fosse giusto che lo facesse che lo meritava... a sono cresciuta e maturata... ora voglio crearmi la mia vita.. lei non me lo permetterà poiché non ha nessuno a parte me e mia sorella e per tutta la sua vita ha conato molto su di me... se non riesce a far male a qualcuno non è felice e io ero la sua ''vittima'' lei è u di quelle persone che va contro tutti poiché solo lei ha ragione... e gli altri nonosono nulla in confronto a lei..ah mio padre i è rifatto vivo dopo sette anni e si è scusato per il alé che ha fatto... e di questa 'fuga' ne parlerò anche con lui.. ho bisogno di reiniziare a vivere e ritrovare la felicita.... sono stata sempre una persona pronta ad aiutare gli altri e che non si è mai sfogata per paura di far pena a qualcuno... infatti sono molto brava ad aiutare li altri ma incapace di aiutare me stessa... forse crearmi UA nuova vita... sarebbe a soluzione più adatta...

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 09/07/2015 - 11:29

Viterbo
|

Cara Natasha,

comprendo il tuo bisogno di autonomia e credo sia utile per il tuo benessere psicologico, è bene però fare le cose per gradi, organizzando la tua vita al meglio.
Se senti il bisogno di essere supportata chiedi una consulenza psicologica presso un Consultorio Famigliare.
Hai una relazione stabile, state facendo progetti?
Cosa vuoi fare nella vita, studio, lavoro ecc.?

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo clinico e forense, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica