Andrews  domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 05/04/2018

Sentirsi vuoti e insensati

Ormai sono anni che mi sento così, non provo affetto per nessuno, sono pigro e faccio fatica a svolgere le mie attività quotidiane, preferisco il più delle volte stare solo a casa, poi vado a lavoro e ritorno a casa, neanche mi va di tenere la casa in ordine, la maggior parte delle persone mi sono indifferenti e non mi lego con nessuno compreso l’altro sesso, il mio passato non è roseo, padre assente, madre con problemi di depressione e alcool , poi alle cose anche più gravi che adesso non sto a dire...mi piacerebbe essere una persona che si interessa degli altri che sfrutta l’intera giornata per svolgere tutte le attività importanti e che aiuta gli altri ma lo farebbe con il cuore non per dovete...mi piacerebbe essere aiutato...

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 05/04/2018 - 15:08

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buon giorno Andrews,
dal suo racconto emergono diversi aspetti da approfondire che possono essere utili per comprendere come mai sperimenti la condizione descritta e quali risorse ha a disposizione per giungere ad una condizione di benessere.
Può considerare la possibilità di rivolgersi ad uno psicologo che la aiuti in questo lavoro rispetto al quale percepisco, nonostante la descrizione fatta di se stesso, una forte spinta vitale. Può essere utile per lei, intanto, chiedersi come mai ha deciso di chiedere aiuto ora, visto che è una situazione che va avanti da "anni". Cosa è successo oggi che l'ha spinta a chiedere aiuto? Ciò può essere utile per rinforzare la sua motivazione al cambiamento ed orientare il suo lavoro terapeutico.
Cordialmente
Dottt.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)