Leo domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 24/01/2017

Bari

Ansia e paura costanti

Salve sono un giovane studente e ultimamente negli ultimi 3/4 mesi non so più cosa fare. Ho sempre ansia e paura, prima avevo ansia prima di interrogazioni, compiti ecc... ma adesso ho un'ansia che non se ne va mai, ho sempre il cuore che batte a più di 95 al minuto e addirittura anche a più di 120 anche quando stavo a riposo, non riesco a essere tranquillo, ogni volta che mi sveglio dopo anche solo un pisolino inizio a tremare anche se non ho freddoe non ho motivi per essere ansioso, e i miei voti a scuola stanno scendendo. Credo sia proprio questo il motivo, la mia paura di andare male a scuola. La cosa però è peggiorata perchè quando penso che sarò bocciato si susseguono una serie di conclusioni nella mia testa come il fatto che se vengo bocciato i miei genitori mi odieranno e penso alla vergogna e delusione che proverebbero e anche all'imbarazzo che proverei anche io a essere uno che è stato bocciato visto che ho sempre avuto buoni voti ed era una cosa di cui andavano fieri e che mi rendeva felice, poi che essendo stato bocciato non sarò mai assunto e sarò un dissoccupato senza futuro e senza possibilità di vivere una buona vita. Vorrei tanto dire ai miei genitori di questo mio problema, ma sono sicuro che non solo non mi capirebbero ma che si arrabbieranno e diranno che a causa delle mie abitudini tipo giocare al computer e dormire tardi, sono diventato un pazzo. L'altro giorno non sono potuto andare a scuola perchè non sono riuscito a dormire neanche un minuto nella notte. I miei si sono arrabbiati. Credo di aver bisogno di aiuto ma non so a chi chiedere sono quasi al punto di disperazione e ho paura, tantissima paura. Quest'ansia mi sta distruggendo, vorrei solo tornare a essere almeno un po' come prima, un ragazzo che era più tranquillo e felice. Sono così stanco di soffrire. Avvolte mi vengono pensieri come il fatto che se morissi non soffrirei più ed è per questo che ho deciso di parlarne con qualcuno anche se online, perchè non ce la faccio più a tenere tutto dentro. Vorrei andare da uno psicologo o psichiatra ma non posso permettermelo e non voglio dirlo ai miei. Se qualcuno avesse dei consigli ne sarei grato.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Laura De Martino Inserita il 24/01/2017 - 14:38

Napoli
|

Caro Leo, dapprima permettimi di ricordarti che molte menti eccelse andavano male a scuola come ad esempio Newton, Albert Einstein, Bill Gates, ecc. Questo per dirti che non sarà una bocciatura a renderti un uomo fallito!
La seconda cosa che mi viene da dirti è che a volte desideriamo cambiare, ma lasciando tutti com'è! E questo mi sembra proprio il caso tuo. Sento, infatti, dalle tue parole forte la disperazione e il desiderio di cambiare, ma poi non sembri disposto davvero a farlo, visto che quando i tuoi genitori di suggerisco cosa fare non li segui. I videogiochi hanno un forte impatto sul nostro sistema nervoso e rendono difficile il sonno. Un essere umano ha bisogno di almeno 8 ore si sonno per poter mantenere l'attenzione, la concentrazione ed impegnarsi in attività cognitive impegnative come lo studio. Dormire poco ha poi varie conseguenze a livello psicologico. Quindi, fai un bel respiro, scegli di eliminare le abitudini che ti fanno star male, divertiti con gli amici e fai quello che puoi nel presente senza pensare troppo al futuro e alle possibili situazioni negative, perchè questo serve solo a toglierti energie.
Hai fatto molto bene a scrivere qui, a fidarti di noi esperti e ricordati che puoi fare lo stesso con i tuoi genitori, chiedi loro aiuto parlando di come ti senti e fidandoti dei suggerimenti che ti daranno.

Un caro saluto
Dr.ssa Laura De Martino
Psicologa e Psicoterapeuta sistemico-relazionale
Napoli, 3280273833