Alimiao domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 22/09/2014

Lecco

Università e genitori

Salve, vi scrivo perchè vorrei chiedervi un parere, sono al terzo anno di università e faccio economia, ho dato pochi esami e non riesco ad andare avanti, ho un esame tra pochi giorni che sto perparando da circa un mese, il problema è che non riesco a leggere, ogni parola mi sembra priva di significato, non collegata alla successiva, e quindi perdo completamente la voglia di fare qualcosa.
Come se non bastasse mio padre è l'unico membro della mia famiglia che lavora e lo vedo stanco, anche lui ammette di essere stanco e il mio tardare l'entrata nel mondo del lavoro, e in ufficio con lui, lo devasta fisicamente e mentalmente. Non so come comportarmi perchè penso di fare del mio meglio, e invece mi ritrovo sola a piangere dallo sconforto per non poter essere chi vorrebbe. Credo di aver bisogno di un aiuto per sbloccarmi da questa situazione. Grazie in anticipo

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giovanna Tatti Inserita il 16/10/2014 - 11:15

buongiorno...
la prima cosa che mi viene in mente riprendendo le sue ultime parole: "mi ritrovo sola a piangere dallo sconforto per non poter essere chi vorrebbe", è CHI VORREBBE, CHI?
detto ciò è molto difficile avere un quadro di senso con le sue poche parole..però, se è la prima volta che le accade, se fino al liceo le cose erano lisce,etc... io mi soffermerei a pensare a quando le cose sono diventate difficili e faticose e se c'è qualche evento correlato.
lo studio è probabilmente il teatro dove mettere in scena le emozioni e i conflitti, per lei -come per molti altri studenti. le consiglio di contattare un collega che possa a fare chiarezza e ripartire, da dove vorrà e per dove sceglierà...
in bocca al lupo
Dr.ssa Giovanna Tatti
psicologa psicoterapeuta
terapeuta EMDR
milano