Lucaeros domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 19/10/2016

Roma

Disfunzione erettile

Salve ho 21 anni racconto un po' la mia situazione.
Allora tutto è iniziato quando a giugno ho provato per la prima volta ad avere un rapporto con una ragazza che a me piace, ma purtroppo avendo bevuto molto ho fatto cilecca e li ok sapevo il motivo e non mi sono preoccupato.
Il giorno dopo ho provato la masturbazione ma il mio pene non sembrava dare segni di vita e ho avuto molta paura dopo 3 settimane sono andato da un urologo che mi ha rassicurato dicendomi che non avevo niente di rilassarmi e prendere il virando un integratore alimentare fatto apposta per chi ha problemi di disfunzione e li mi sono sentito meglio.
Giorni dopo ho preso questo integratore ed ho provato la masturbazione ed ho visto che stavo riuscendo ad avere un'erezione non completa ma almeno funzionava.
Ma per altri due mesi non ho visto risultati quindi sono nuovamente andato da l urologo che ha provato ad rassicurarmi e mi ha prescritto di nuovo gli interrogatori un tranquillante ed lo spedra (viagra leggero).
Due settimane dopo a ferragosto a sorpresa si presenta la ragazza che mi piace, ma non sapendo della sua presenza ho bevuto ache quel giorno davvero molto, ed abbiamo riprovato ad avere un rapporto ma già sapevo che non sarei riuscito a conqludere niente sapendo di aver bevuto tanto e quindi lho avvisato (proviamoci ma ho bevuto tanto quindi non penso di riuscire).
Una settimana e mezza dopo abbiamo riprovato solamente che questa volta ho assunto lo spedra siamo riusciti ad arrivare alla penetrazione le ha raggiunto l'orgasmo ed io no volevamo continuare ma purtroppo il divano letto faceva troppo rumore e non volevamo che nessuno ci potesse sentire, e li mi sono innervosito e ci siamo messi a dormire.
Ancora oggi ho problemi di erezione cosa posso fare?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Alessandro Stirpe Inserita il 17/11/2016 - 15:04

Buongiorno Luca, sono contento che l'urologo non abbia trovato nulla che non va. Forse è il caso di parlare con un esperto dal vivo, che ne pensi?! Per email non si possono affrontare così direttamente certi argomenti... vi sono molti casi di ragazzi (e anche uomini adulti ti assicuro) che anche per un periodo possono avere qualche "mancanza"... quindi non perdere tempo! in bocca al lupo, dott. Alessandro Stirpe

Dott.ssa Arcangela AnnaRita Savino Inserita il 20/10/2016 - 06:09

Buongiorno Luca,
Ti consiglio vivamente di incontrare uno/a psicologo/a per affrontare e risolvere questa tua difficoltà. Alcuni incontri ti aiuterebbero a conoscerti e soprattutto a comprendere la relazione che c'è tra disfunzione e ansia. Non mostri disfunzione solo nel comportamento sessuale ma anche nel bere. Pertanto è opportuno che tu affronti te stesso e no il problema perché quest'ultimo è solo un'espressione di come ti stai vivendo.
Resto a disposizione per ulteriori approfondimenti.

Cordiali saluti