Marika domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 29/08/2016

Napoli

Attacchi di panico con agorafobia e fobia sociale

Salve sono una ragazza di 23 anni, e da due anni che di punto in bianco soffro di attacchi di panico con fobia sociale..Infatti erano attivi solo quando dovevo affrontare situazioni sociali al di fuori dai miei parametri. Ora da circa due mesi si è aggiunta l'agorafobia! Ho l'ansia di stare nel treno, posti affollati centri commerciali o troppo lontana da casa. Anche se ogni tanto mi sforzo con tutte le mie forze di riuscirci..Sono andata da un psichiatra che mi ha prescritto Lexotan e Daparox. Ma non ho avuto il coraggio di prenderli, non voglio che questa sia la mia unica ancora di salvezza e non voglio crederci che per "salvarsi" da tutto questo si debba poi subire altre conseguenza da farmaco. Ho tanta forza di volontà, voglia di riuscirci con le mie stesse forze! Volevo sapere se con il metodo cognitivo comportamentale si può guarire o con qualsiasi altro "mezzo"! Oppure sono costretta a prendere questi maledetti farmaci?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 29/08/2016 - 11:05

Gentile Marika,
il suo disturbo è curabile con la psicoterapia e quello cognitivo- comportamentale è uno degli indirizzi che si candidano per la cura. Ce ne sono anche altri: le segnalo ad es. quello strategico breve che, rispetto al primo è più veloce e molto efficace o altri indirizzi anche integrati, come potrebbe capire meglio leggendo ad es. un mio articolo al link http://www.psicologi-italia.it/psicologia/attacchi-di-panico/1254/attacchi-di-panico-cura.html.
I farmaci spesso vengono presi nelle fasi iniziali ed aiutano nella gestione quotidiana. Col procedere della psicoterapia e il miglioramento dei sintomi, vengono poi gradualmente ridotti. L'importante è che associ sempre ai farmaci una psicoterapia, perchè essa è quella che effettivamente combatte a livello psicologico le paure e per non incorrere in una dipendenza da ansiolitici.