mustafilo domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 07/08/2014

Reggio Emilia

Depressione o fase adolescenziale?

Salve,ho 17 anni,e ho un grosso problema da almeno 5 mesi.
Continuo ad avere,ogni giorno, ansia,stress,irrascibilitá e tensione che mi rendono difficile la mia vita,in qualsiasi campo, sia in quello familiare, che sopratutto con la morosa.. Non riesco più ad accontentarmi di nulla,non trovo soddisfazione anche quando tutto va alla grande e non capisco perché, un po troppo spesso ho poca voglia di fare le cose che facevo una volta., uscire con i miei amici o con la mia ragazza non è un peso, più che altro lo è giocare a calcio,andare in piscina, o comunque fare cose che richiedono sforzo fisico,mi sento sempre molto stanco..
Non riesco a credere più a nessuno e quando mi si dice qualcosa di bello faccio fatica a crederci.. Tutto questo è iniziato quando la mia ragazza mi ha lasciato, abbiamo litigato, dopodichè ho fatto di tutto per rimetterci insieme, e ora stiamo di nuovo insieme,ma non riesco ad essere felice e a godermi il momento,questa cosa mi ha reso sempre più apatico, e se ne sono accorti quasi tutti..
Mi hanno detto di frequentare uno psicologo ma i miei genitori pensano non sia nulla di pesante , che non sia solo depressione e che sia normale provare queste cose in eta adolescienziale, per questo litighiamo spesso e faccio sempre più fatica a passare tempo con loro.. So che è difficile poter giudicare dietro uno schermo con cosi pochi dati, ma io mi chiedo se effettivamente ci possano essere i segnali di una depressione all'interno dello stato d'animo che le ho appena presentato,grazie.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa DANIELA SIRTORI Inserita il 05/12/2014 - 15:32

Caro Mustafilo,

qualche volta la depressione è "un segnale". Ad esempio di qualcosa che sta cambiando dentro o attorno a noi e non siamo ancora preparati per affrontare. Altre volte di un disagio al quale non riusciamo a dare un nome. Ci fa sentire scarichi, apatici, grigi e certamente non va sottovalutata. Le sembrerà strano che, nonostante la crisi con la sua ragazza si sia risolta, ora lei si senta così. Ma non è tanto strano perchè ha provato il senso di abbandono, ha sofferto e lottato per riconquistarla e ce l'ha fatta. Ma le è costato molto. E dentro rimane la consapevolezza che potrebbe accadere ancora. Sicuramente un supporto psicologico la aiuterebbe a riorganizzare le idee e ritrovare stimoli ed energie per superare questo momento. Quello che potrebbe fare è parlare apertamente con i suoi genitori chiedendogli di darle la possibilità di consultare uno psicologo non perchè è depresso ma per fare chiarezza dentro di sè.

Dssa Daniela Sirtori