Sara domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 23/05/2016

Fallimento e blocco

Non credo che ci sia una soluzione univoca. Ho 33 anni e alle spalle zero soddisfazioni lavorative/economiche e molte relazioni finite (tra cui anche un divorzio). Al momento sono in una relazione felice ma a progetto zero, senza possibilità di pianificare il futuro. Ho un fortissimo senso di fallimento generale che mi fa scappare da amici e genitori per paura di dover rispondere alle loro domande (anche un "come va?" mi riempie d'ansia). I punti sono tanti: Non so fare cose elementari che per altri sono scontate; non sono economicamente autonoma e il terrore è che non lo sarò MAI perché lavorativamente non trovo mai niente di decente (e ho 3 lauree!). Mi sento inutile, senza valore, stanchissima, insonne. Quasi ogni giorno cerco di ricostruire le cose, di reinventarmi professionalmente, di cercare corsi, formazioni, occasioni, annunci e ogni giorno ho una nuova delusione che mi blocca e mi suggerisce di restare ferma, ferma, senza fare niente, in questo modo non farò altri sbagli. A volte ho una gran voglia di far finire tutto.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 25/05/2016 - 10:29

San Giuseppe Vesuviano
|

Gentile Sara,

che origini crede che abbia questo suo vissuto di fallimento? c'è sempre stato, malgrado le tre lauree e i tentativi di trovare lavoro?
Simili blocchi possono essere affrontati mediante un percorso di psicoterapia: si rivolga alla sua asl di appartenenza o, se lo preferisce, contatti un privato. Si dia questa possibilità!

Dr.ssa Valentina Nappo
Psicologa e Psicoterapeuta Napoli Vomero - Melito - San Giuseppe Vesuviano - Pompei (NA)
Terapia individuale e terapia di coppia
www.psicodialogando.com