Stefano domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 08/05/2016

Pavia

Inconcludenza

Salve, sono un ragazzo di 23 anni e soffro di un disturbo che a parere mio non può chiamarsi diversamente da inconcludenza cronica... I punti sono ansia intesa come la necessità di fare o dire sempre qualcosa che poi non è mai la cosa giusta, tanti progetti pochi fatti, memoria vacillante, menefreghismo incontrollabile e a breve probabilmente il completo disfacimento della mia seconda relazione più duratura ma la prima così importante che come tutte le cose che faccio è partita benissimo e si è pian piano sgretolata....
Vorrei parlarne con qualcuno di competente anche dal vivo ma ho molta paura di non riuscire a risolvere nulla per lo stesso motivo che mi porta a scrivere questo messaggio, mi ritengo un ragazzo voglioso di avventura, simpatico e con enormi capacità/ambizioni ma estremamente depresso da tutto ciò...
P.S. abito in provincia di pavia se mi sapete consigliare qualcuno..

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Antonino Savasta Inserita il 09/05/2016 - 11:40

Gentile Stefano,
alla tua età essere così spumeggiante e pieno di vita è una bella cosa. Forse non hai l'esperienza necessaria per gestire tutto ciò che la tua mente produce ma non è un grave problema. Puoi tranquillamente affrontare questo momento con uno specialista che sicuramente saprà darti una mano a metter un po' d'ordine. Io stesso se vuoi, mi metto a tua disposizione. Contattami se sei interessato.
Cordialmente, Dottor Antonino Savasta, Pistoia.

Dott.ssa Paola Tagliani Inserita il 15/02/2017 - 20:23

Caro Stefano, la gestione di attività e relazioni può essere a volte difficoltosa, specialmente se anticipata da precedenti insuccessi. Bisognerebbe capire quale passaggio rende difficoltoso il portare a termine le attività e da li iniziare a impostare un percorso verso una crescita. La voglia di mettersi in gioco e l'essere ambiziosi sono già un ottimo punto di partenza.
Cordialmente Paola Tagliani (Vigevano, PV)