Eva domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 20/04/2016

Matera

La mia vita è un fallimento

salve a tutti,
sto passando il periodo più brutto della mia e credetemi di brutti periodi ne ho visti tanti. Ma mai come ora mi sento impotente di fronte al mio malessere. Sono una donna di 32 anni che sta portando avanti una relazione da oltre 15 anni con un uomo che so che non mi renderà mai felice quanto vorrei. Ho tanta voglia di farmi una famiglia, adoro i bambini ma il fatto stesso che debba concepirne uno con lui mi blocca. Non so come andare avanti, lui pensa ad arredare una casa dove non ho alcuna voglia di andare a vivere, al matrimonio ma allo stesso tempo è pressante, geloso e non fa sentire importante. Io invece penso di aver fatto tante scelte sbagliate ma di non poter più tornare indietro. Ho 32 anni e il mio orologio biologico mi sta avvisando, vivo in una realtà "paesana" del sud e potete rendervi conto di cosa significa non essere ancora sposata e con figli alla mia età. Inoltre ho una condizione familiare difficile, i miei genitori sono ormai anziani ed in particolare mio padre ha bisogno di cure ed attenzioni che mi fanno preoccupare non poco. Ho un lavoro poco soddisfacente e dove subisco le pressioni e angherie dei colleghi invidiosi ed un attaccamento morboso del mio responsabile che sfiora lo stalking. Ho sempre affrontato la vita con il sorriso, facendomi rispettare e sorvolando su inutili discussioni o litigi. Ma alla lunga mi sto rendendo conto che non mi ha portato a nulla. Tutti le mie certezze stanno crollando, le mie speranze di avere una vita serena si stanno sgretolando, vivo nel presente e non ho il coraggio di prendere delle decisioni drastiche o rivoluzionarie per il mio futuro. Non so cosa fare e sento di non riuscire ad uscirne. Dormo male, al massimo 3-4 ore a notte, mi sento stanca e faccio pensieri brutti. Non ho nessuno con cui confidarmi che possa capirmi, tutti mi rispondono che non mi manca niente, che ho un lavoro e che devo solo sposarmi e metter su famiglia. Ma se non si rende conto di come sto male come posso affidargli tutta la mia vita e puntare su di lui per il mio futuro? Mi sento sola, depressa e non so come fare.
Grazie mille.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Loredana Ragozzino Inserita il 20/04/2016 - 23:40

Salve Eva.
Dal suo racconto sembra che lei abbia sempre soddisfatto in modo quasi servile tutti quanti..(fidanzato, genitori, datore di lavoro,), ma non sé stessa. Eva cosa vuol fare?
Non abbia paura di esprimersi.
Ritengo che una consulenza psicologica possa esserle di aiuto.
Resto a disposizione per chiarimenti.
D.ssa Loredana Ragozzino