Maria domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 24/02/2016

Napoli

Attacchi di panico con agorafobia

Buona sera, mi chiamo maria ed ho 39 anni, soffro da anni di attacchi di panico, esco poco cosi evito di stsre male,ho fatto anni di terapia, per qnt riguarda la depressione sto bene ma l agorafobia no, il mio problema e che qnd arrivano i sintomi: tachicardia sudorazione occhi pesanti tremolio e debolezzaalke gambe, ho psura di svenire, vorrei sapere se puo succedere.

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Chiara Francesconi Inserita il 25/02/2016 - 14:19

Buongiorno Maria,
forse la terapia è stata conclusa per un obiettivo (il tono dell'umore appunto), ma avrebbe bisogno di ulteriore esplorazione per capire come mai è restato questo residuo di ansia, e soprattutto diventare capace di gestire quest'emozione senza farsene sopraffare, riprendendo una normale quotidianità. Se la sua domanda specifica si riferiva alla possibilità di svenire con l'ansia, posso dirle che l'attivazione fisiologica dell'ansia è quasi contrapposta ad un calo di pressione (che potrebbe ad esempio essere una causa di svenimento), pertanto la probabilità è assai minima. Se la domanda si riferiva al fatto che possano restare attacchi di panico anche in seguito ad anni di terapia, la risposta è si, se non si è affrontato questo problema . Le consiglierei di riprendere un percorso, con chi l'ha seguita precedentemente, o con qualcuno di nuovo. Personalmente seguo l'approccio cognitivo comportamentale, che risulta essere particolarmente efficace nel trattamento degli stati ansiosi, in tempi medio-brevi. Offro anche consulenze online, qualora fosse impossibilitata dall'ansia ad uscire di casa al momento. Resto a disposizione per ulteriori informazioni. Un caro saluto,
dott.ssa Chiara Francesconi
psicologa cognitivo comportamentale
www.chiarafrancesconi.it

Dott.ssa Irma Seminara Inserita il 24/02/2016 - 19:07

Buonasera Maria,
quello che sta facendo è rinforzare il comportamento di ansia e fobia quindi i sintomi che lei ha possono amplificarsi. Se evita le situazione che le creano panico non imparerà mai ad affrontarle o peggio avranno il sopravvento su di lei, rischiando anche di peggiorare la sintomatologia che ha. Non ho capito bene la sua domanda, comunque quello che lei ha è un attacco di panico ed è normale che succeda se non lo ha affrontato. Se la terapia che ha fatto è per la depressione, non è detto che sia sufficiente. Le consiglio una psicoterapia ad orientamento cognitivista per aiutarla a gestire meglio le emozioni e quindi i sintomi.