Rosaria domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 17/02/2016

Apatia da disturbo ossessivo

Salve a tutti vorrei esporre il mio problema! E' da un pò di tempo che cervo di mettercela tutta per il fatto di studiare per il fatto di superare questi sei esami e andarmene finalmente da un paesino che non mi piace particolarmente. Il fatto è che purtroppo non riesco ad accettare l'idea che ci sono delle cose per cui io inevitabilmente debba cadere in errore e anche se so che possono succedere non le voglio accettare! Sto scrivendo così senza sapere che non ci sarà una risoluzione ai problemi che mi stanno succedendo perchè la risoluzione dovrei essere io ma questo mi è difficile accettarlo. Sono diventata apatica, non riesco a studiare a 4 giorni da un'esame propedeutico a un altro difficilissimo, mi sono tolta qualsiasi emozione più bella perchè non mi fido delle persone ma piuttosto mi lego alle cose, oggetti che si rompono e non si possono aggiustare (ma anzi richiedono tempo e fiducia nelle persone) e ciò mi destabilizza.completamente. Il fatto è che non riesco ad accettare il mio stato d'animo ansioso. Sarebbe meglio comportarsi da persona agitata e ansiosa che si è e cercare di ottenere ciò che si vuole perdendo magari la fiducia delle persone, di una amico che cerca di aggiustare un tuo oggetto (che magari non ti ha nemmeno riparato ma anzi ha finto di dirti di averlo fatto per farti stare tranquilla facendoti aspettare due settimane, innervosendoti) oppure continuare a dare fiducia nelle persone sapendo che non sempre è possibile e continuare ad avere questo stato apatico (che non camuffa altro che rabbia ed eccessiva ansia) per non aver ottenuto ciò che si vuole?? L'esame è tra pochi giorni e se io non lo passo devo farlo al secondo appello e poi farne uno difficilissimo dopo 4 giorni! Io sono molto preoccupata perchè vorrei che questa cosa mi fosse riparata e tornata subito prima dell'esame! Ho già sentito la mia psicologa e mi ha detto di non preoccuparmi che ci vediamo due giorni prima dell'esame, ma io non mi sto impegnando anche perchè l'avrei voluta incontrare molto prima per via di quest'ansia! Non voglio nè perdere l'anno e non laurearmi e nè prendere un voto basso ma soprattutto non voglio deludere i miei genitori! Grazie mille se risponderete

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Patrizia Guarino Inserita il 18/02/2016 - 15:54

Gentile Rosaria,
Lei è già paziente di una collega.

Pertanto non possiamo intervenire in alcun modo nel percorso che sta facendo, per una questione di rispetto nei suoi confronti e nei confronti della collega (si verificherebbe una cosiddetta contaminazione del setting).

Si affidi alla professionista che ha scelto ed esponga a Lei le sue preoccupazioni.

Cordialmente.
Dott.ssa Guarino. Psicologa.