Santo domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 27/09/2015

Gastrite cronica e ansia a chi rivolgersi per ritrovare il benessere?

Gentili dottori buona sera vi scrivo perchè sono disperato e vorrei avere una vostra opinione.. cercherò di fare il riquadro generale della situazione..ho 20 anni e 4 anni fa durante un attacco di panico ( tremolio alle gambe, freddo, bocca asciutta, ho vomitato,) mi è spuntata una gastrite cronica... ho fatto tante cure per trovare il benessere visto che ho tutti i sintomi di una persona che soffre di gastrite ( pancia gonfia, perdita di peso, bruciore alla gola, aria che fà cattivo odore, a volte ho attacchi di fame, a volte pure asma ...) ma nonostante le cure che abbia fatto solo quella per l'eradicazione del helicobacter è andata a buon fine...Una sera avendo un attacco di gastrite mi sono sentito male e sono finito al pronto soccorso...i valori erano nella norma e il dottore per farmi calmare mi ha dato delle gocce.. e credetemi dentro di me ho avuto un senso di liberazione.. ho sentito benessere.. che nessuna terapia prima è riuscita a darmi quella sensazione...anche soffro a volte di una fitta al centro del petto.. ora vi chiedo una cosa escluso le cause organiche visto che ho fatto tutte le visiti possibili e dico davvero tutte per ritrovare il mio benessere a chi dovrei rivolgermi ? io sinceramente a 20 anni non voglio prendermi antidepressivi perchè ho letto che fanno male... credo che il mio problema sia davvero il nervosismo visto che ho anche una aritmia cardiaca ( leggera) a volte tachicardia improvvisa, e anche mi spuntano delle macchie nelle braccia che mi fanno prurito ma non sempre queste però.. adesso vi chiedo il nervosismo può portare a tutto ciò ? attendo risposte grazie 1000...

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Carlo Casati Inserita il 28/09/2015 - 12:22

Milano - Centro storico
|

Caro Santo,

Capisco la tua preoccupazione, ma non essere assolutamente disperato!
- Attacchi di panico e ipocondria sono disturbi molto diffusi e curabili in modo relativamente breve ed efficace con la psicoterapia.
- La tua giovane età aiuta a prevedere un esito positivo.
- Un eventuale aiuto temporaneo con antidepressivi può essere indicato in qualche caso. Non c'è nessun reale motivo per essere pregiudizialmente ostili a questi farmaci. Sul Web si trova tutto ed il contrario di tutto: affidati a un esperto!
- Ti consiglio, però, di non aspettare, perchè certi disturbi non passano da soli, possono anzi cronicizzare, rendendo il recupero più lento e difficile. Consiglio un approccio psicoterapeutico cognitivo-comportamentale.

Cari saluti,

Dr. Carlo Casati - medico psicoterapeuta e farmacologo - Verona

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 27/09/2015 - 22:32

Viterbo
|

Caro ragazzo,

lei sembra aver fatto tutti gli approfondimenti del caso tranne rivolgersi allo specialista di riferimento: lo psicologo specializzato in psicoterapia.
Ansia, panico e somatizzazioni possono diventare delle vere e proprie psicopatologie e necessitano quindi di cure adeguate, non per forza farmacologiche.
Quindi se intendi fare qualcosa per iniziare a stare meglio e lenire il tuo malessere dovresti contattare un Collega di persona, altri modi non ce ne sono, soprattutto se non vuoi prendere farmaci.

Cordiali saluti,
Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo clinico e forense, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica