Fabio domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 08/08/2015

Aiuto pensieri di suicidio

Sto pensando al suicidio perchè ho 24 anni e non ho ancora una tipa e perchè la mia vita è priva di stimoli e quei pochi stimoli che ho sono fumare ( erba),viaggiare e disegnare;e li amici che o mi usano o mi stanno sul ... e quei pochi che ho non mi soddisfano. E se vado nelle altre compagnie ho difficoltà di socializzare perchè io parlo poco e loro non mi cag*no molto .... poi e troppa monotona la vita . Qualcuno mi può aiutare?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 15/08/2015 - 16:38

Viterbo
|

Caro Fabio,

dovrebbe cercare di utilizzare un linguaggio più consono e adeguato al contesto.
Non credo che il suicidio sia la soluzione migliore, proprio perché NON è una soluzione.
Se non riesce a trovare una ragazza significa che sta mettendo in atto strategie disfunzionali che alimentano il suo disagio, insieme all'uso di sostanze e altri pensieri negativi.
Apprendere abilità sociali specifiche e migliorare quelle già appartenenti in lei le permetterà di far fronte alle sue mancanze, ma c'è bisogno di una valutazione accurata e un trattamento psicologico specifico, dovrebbe quindi contattare un Collega di persona.

Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo clinico e forense, Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Psicoanalitica
www.psicologoaviterbo.it

Dott.ssa Stefania Valagussa Inserita il 13/08/2015 - 15:11

Gentile Fabio,
il suo malessere è evidente così come la mancanza di forze e motivazione per reagire...da qui è importante che parta dal trovare la forza di cambiare la sua vita, perchè solo lei è in grado di farlo. La rete sociale ed eventualmente professionisti la possono affiancare ma solo lei può essere attore ed artefice di un cambiamento. Ha una visione estremamente negativa della sua vita, ma quello che scrive denota comunque che qualcosa è stato in grado di costruire, parta da questa consapevolezza.
Laddove non avesse ancora fatto, prenda in considerazione la possibilità di intraprendere un percorso psicologico nel quale lavorare in primis su di sè...una maggiore consapevolezza e conoscenza di sè sono indispensabili per essere attivi e ricettivi nei confronti della realtà che ci circonda. Sapere chi si è e cosa si vuole sono prerequisiti indispensabili per capire con chi relazionarsi in modo efficace e per capire quali sono gli stimoli da ricercare nell'ambiente.

Cordiali saluti,
Dott.ssa Stefania Valagussa