anonimaaaa domande di Ansia e depressione  |  Inserita il 23/05/2015

Roma

aiuto

Buongiorno.Mia nonna ha una brutta malattia, per questo a turno dobbiamo andare a casa sua ad accudirla.l I miei genitori non vanno d'accordo,non si amano più, litigano sempre; mio padre la accusa di non vedere i soldi a casa(é disoccupato), quando il cibo che mangia ogni giorno lo porta in casa mia madre. Lui la accusa di non badare a mia nonna,quando invece mia madre se non sta da nonna é perché deve lavorare, e poi é la mamma di mio padre ed é lui che deve occuparsene.mio padre voleva portare mia nonna in un ospedale a lunga degenza lontano da qui.Solo perché pensa di esser sempre lui ad occuparsi di mia nonna ( anche se puó riposarsi spesso durante il giorno. "accudire" tra virgolette, visto che lui deve sedersi e guardarla, mentre lo sporco lavoro lo fa mia madre,che deve lavarla).Non ho mai avuto un dialogo con lui..da più di un mese non riesco più a studiare: leggo una pagina e non ho voglia di ripeterla da capo;per me é un dramna,essendo che sono sempre stata molto studiosa.mi ci metto sui libri, ma non riesco a ripetere e quando ripeto a voce é come se sentissi la mia bocca bloccata, e mi vien da balbettare. una ragazza (con cui ero tanto amica molto tempo fa) quando non c'ero, ha parlato male di me e ha detto che io é da un po' di tempo che non sto facendo più nulla a scuola (invece io anche se non riesco mi ci metto comunque sui libri, ma lei cosa ne sa), che ripeto tutto a memoria e che i professori mi portano comunque in alto. queste cose non le posso sentir dire, perché penso che non siano vere. Scoppio dentro perché vorrei dire qualcosa ma ho paura di non sapermi esprimere. Non penso di esser svogliata, perché ho sempre dato il meglio di me nello studio, ma c'é qualcosa che mi blocca

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Giuseppe Del Signore Inserita il 30/05/2015 - 23:48

Viterbo
|

Cara ragazza,

purtroppo sei minorenne e non possiamo rispondere alla tua richiesta di consulto.

Dott. Giuseppe Del Signore - Psicologo, Psicoterapeuta
www.psicologoaviterbo.it

Dott.ssa Valentina Nappo Inserita il 31/05/2015 - 10:26

Gentile ragazza,

data la minore età, non è possibile offrirti un consulto senza essere autorizzati dai tuoi genitori. Posso però suggerirti di parlarne con loro e di valutare la possibilità di consultare uno psicologo dell'asl.

Un caro saluto

Dr.ssa Valentina Nappo
Terapia individuale, di coppia, familiare
Pompei - San Giuseppe Vesuviano - Napoli Soccavo
www.psicodialogando.com