Erika domande di Alimentazione  |  Inserita il 07/01/2018

Torino

Non riesco a mangiare e peso sempre meno

Salve gentilissimi,
Premetto che ho problemi di ansia da che io ho memoria, e ho iniziato ad avere problemi di attacchi di panico all'età di 14 anni. Col tempo ahimè ho sviluppato anche la fobia di star sola, che sia in casa, fuori, in auto o a piedi. Per paura che mi possa accadere qualcosa. Mi sono fatta seguire per diversi periodi ma la situazione ormai sta precipitando. Non riesco assolutamente più a tollerare la mia vita. A 27 anni aver paura di stare da soli è una cosa veramente debilitante, vivo con l ansia costante. Fatto sta che causa influenza e malanni stagionali, sono ormai circa due settimane che sto male. Non riesco a guarire. Mi passa una cosa e me ne viene un'altra. In piu ho anche tutti i miei soliti pensieri per la testa e.. non riesco piu a mangiare. Mi sforzo ma ogni boccone è un'impresa. Sono alta 1.58 e sono arrivata a pesare 43 chili. Sono debolissima ma non riesco piu a trovare nessuna forza per combattere. Vivo con i miei genitori, ma non sono mai stati molto affettuosi o comprensivi verso la mia depressione, urlano sempre. Ultimamente litigano anche spesso per i problemi loro, e la situazione non la reggo piu. Sono stufa di sentire solo urla, sono stufa di essere debole, di vivere nell ansia costante, sono stanca di lottare e di mangiare. Dormirei solo. Ho tanta paura perché questa vita proprio non mi va giù... ma ora la cosa principale sarebbe quella di riuscire a mangiare. Ma davvero.. non ci riesco. Mi viene il vomito al sol pensiero. Mi sento depressa come mai prima d'ora ma tutti lo sottovalutano. Ho paura di quello che possa accadermi. Ma al contempo sono davvero esausta. Non ne posso più. Di tutto.
Avreste gentilmente qualche consiglio per riuscire ad alimentarmi un minimo? Mi sembra tutto impossibile.. Grazie mille.

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Mirella Caruso Inserita il 27/02/2018 - 08:39

Milano
|

Gentile Erika, credo sia importante che si rivolga ad un centro per i disturbi alimentari, oppure cercare un terapeuta che le ispiri fiducia, oppure, semmai riusca a creare in casa una situazione di privacy, lontana da tutti e ricorrere all'aiuto di uno/a psicologa online. Creare cioè un luogo, uno spazio in cui possa sentirsi al sicuro e accolta. Dove?

Dott.ssa Manuela Santini Inserita il 28/02/2018 - 20:50

Cara Erika, da quando da te descritto mi porta a pensare che il problema del cibo, e la conseguente perdita di peso sia solo un aspetto, un sintomo (sicuramente da non sottovalutare) del complesso quadro ansioso e depressivo che stai vivendo. Concordo assolutamente nel rivolgerti ad uno psicologo/a per affontare quello che stai vivendo da ormai, come da te riportato, troppo tempo. Rivolgerti a qualcuno è sicuramente il primo passo per tornare a stare meglio.

Manuela Santini psicologa Vigevano-Pavia-Assago

Dott.ssa Francesca Di Niccola Inserita il 08/01/2018 - 08:55

Salve Erika, il tuo messaggio mi appare come un segnale S.O.S. per l'intensità delle parole che hai scelto di usare. Ci sono tanti fattori che costituiscono e potenzialmente possono fortificare il tuo disagio e sarebbe troppo riduttivo dare consigli a priori, senza aver compreso nei dettagli il tuo stato di salute psicofisico. Posso immaginare la preoccupazione per il fatto di non riuscire a mangiare ma non si tratta semplicemente di questo.....Parli di essere stanca e di sentirti debole fisicamente e mentalmente, i pensieri che ruotano e ritornano nella mente non aiutano come neanche l'ambiente circostante....Ma tu puoi fare qualcosa, una parte l'hai già fatta scrivendo. Potrebbe essere opportuno effettuare consulenza medica e psicologica. Corpo e mente sono strettamente collegati e sono convinta che sotto a tutta questa sensazione di sfiancamento e di impossibilità c'è una forza, non intesa come meramente fisica, bensì una risorsa che possiedi ma che rimane inerte ed è proprio quella che ti permetterà di emergere di nuovo e imboccare la strada più adatta per raggiungere i tuoi obiettivi e desideri.
Rimango disponibile per dubbi e domande ulteriori.
Dott.ssa Francesca Di Niccola