frafrafra domande di Alimentazione  |  Inserita il 08/09/2014

Imperia

Post obesità grave

Buonasera, Vi scrivo perchè vorrei sapere il Vostro parere generale riguardo i miei problemi con l'alimentazione e cercare di capire a chi dovrei rivolgermi eventualmente.

Sono sempre stata sovrappeso, e il mio peso massimo, raggiunto a 16 anni è stato quello di 98kg x 158cm.
A questo punto della mia vita, con i miei genitori abbiamo ritenuto opportuno che io andassi in un centro per un breve periodo, di modo che potessi cambiare il mio peso ed abbassare gli eventuali rischi sulla mia salute.
Dopo un mese e mezzo sono tornata a casa che pesavo 82kg circa. Ma purtroppo, dall'estate dei miei 18 anni all'inverno dei miei 22, il mio peso ritorna esattamente su 98 kg spaccati.
Grazie a non so bene che cosa, è passato un anno e sono arrivata, da sola, a pesarne 74.
-74- non mi ricordavo nemmeno l'utlima volta che l'ho visto il numero 74 nella bilancia. Fino, ad oggi ovviamente :)

Il problema è che però adesso so che nonostante io abbia perso peso, la mia alimentazione è scorretta. Lo sento perchè nonostante i miei valorosi 74 kg, durante la giornata mi sento un pò priva di energie. Il fatto è che voglio a tutti i costi continuare ad utilizzare il mio "regime" alimentare perche ha dato ottimi frutti e perche soprattutto ormai fa parte delle mie abitudini alimentari. Ma che danni può concretamente portare un regime alimentare sbagliato?

Però vorrei trovare un buon professionista capace di venirmi anche incontro, di non bocciare a priori le mie abitudini solo perche considerate sbagliate, ma di cercare di trovare la soluzione migliore davanti ad un quesito del paziente.
Senza impartire la solita lezione di alimentazione sentita mille volte.
Se qualcuno saprebbe indicarmi a chi rivolgermi, gliene sarei grata.
Un saluto sincero, Francesca.

  4 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Marta Cogo Inserita il 28/09/2014 - 16:58

Gentile Frafrafra,
comprendo la sua soddisfazione nell'aver raggiunto il primo suo obiettivo di "forma fisica" e capisco la sua paura di recuperare i kg persi e la sua voglia di continuare un regime alimentare che le sembra dia buoni risultati. Contemporaneamente tuttavia, credo che se si è rivolta a noi in quanto psicologi, riconosca che nel suo attuale modo di alimentarsi c'è qualcosa che va oltre i valori nutrizionali. Molto spesso un disturbo alimentare nasce proprio in seguito ad una dieta "fai da te" che ci da l'impressione di riuscire a controllare il nostro corpo proprio mentre ne stiamo perdendo il controllo. Pertanto non sottovaluterei i rischi,anche psicologici, del suo regime alimentare che, stando alle sue parole, lei stessa definisce "sbagliato". Le consiglio di rivolgersi prima ad un dietologo che possa guidarla nel suo percorso di dimagrimento aiutandola pian piano a ritrovare la forma fisica e contemporaneamente, se sente che potrebbe esserle utile, anche ad uno psicoterapeuta che la accompagni emotivamente in questo percorso.
E' stata brava fino ad ora, adesso può esserlo ancora di più!

Dott.ssa Marta Cogo

Dott. Gianni D'Arcangelo Inserita il 03/10/2014 - 14:29

Si rivolga ad un Medico Dietologo in modo da valutare con precisione il suo regime alimentare in funzione del suo fabbisogno energetico e in seconda battuta, se ne sente la necessità, un percorso personale di supporto alla dieta.
Dott. Gianni D'Arcangelo

Dott.ssa MARIANTONIETTA PENNACCHIA Inserita il 28/09/2014 - 20:42

Buonasera frafrafra,
Da anni mi occupo di grave obesita',in un centro a Roma. Nella mia esperienza le posso dire che un approccio multidisciplinare in questi casi sia la modalita'migliore per affrontare il problema e soprattuto quella che sembra portare a risultati duraturi nel tempo. In primis e'importante valutare le cause mediche, modificare il regime alimentare integrando con attivita'fisica, e soprattuto intraprendere un percorso di psicoterapia. Questo perche'e'fondamentale modificare i nostri atteggiamenti e soprattuto andare ad indagare cio'che si nasconde sotto la punta dell iceberg(obesita). La mia esperienza mi ha portato a lavorare con persone che portavano problemi legati a depressione, difficolta'a contattare ed esprimere le emozioni, problematiche legate al tema della dipendenza, ecc. Quindi mi sento di proporle di rivolgersi ad un buon centro nella sua zona che possa seguirla su piu'fronti. Nella speranza di poterle essere stata utile e con l augurio che possa trovare la strada giusta per lei, la saluto.
Pennacchia Mariantonietta

Dott. Artabano Febo Inserita il 24/09/2014 - 12:01

Mia Cara, i Comportamenti Alimentari disfunzionali si acquisiscono in risposta a frustrazioni accumulate nel passato dove non ci è stato consentito " ribellarsi ". Pertanto ritengo opportuno consultare uno Psicoterapeuta che utilizzi l'Ipnosi Terapia vigile per "resettare " il tuo vissuto e un Nutrizionista per regolarizzare la tua alimentazione. Ciao, resto a tua disposizione tramite Skype. Dr. Febo Artabano, Psicologo Psicoterapeuta, Ipnologo, Nutrizionista, Sessuologo. www.feboartabano.eu