Vanessa Soldati  domande di Alimentazione  |  Inserita il 12/09/2021

Como

Come riuscire a portare a termine una dieta?

Mia mamma mi continua a dire che devo dimagrire ma lo so che devo dimagrire, ma non riesco a capire perché non mi metto d'impegno e dimagrisco. Ogni volta che iniziò una dieta riesco a tenerla massimo per 4 mesi e poi iniziò a mangiare schifezze. Sento che la mia testa è divisa in due una dice non mangiare e l’altra mangia non capisco il motivo

  4 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott. Sacha Horvat Inserita il 22/09/2021 - 12:37

Milano
|

Buongiorno Vanessa,
le diete possono essere molto utili, tuttavia se non vengono affiancate ad un sostegno psicologico rischiano di essere una copertura emotiva. Alimentazione ed emozione sono strettamente legati. Spesso con il cibo ci curiamo. Qualcosa le impedisce di prendersi la responsabilità del suo peso, prenda in considerazione la possibilità di conoscere questa parte di sé.
Un caro saluto.
Dott. Sacha Horvat

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 12/09/2021 - 08:26

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Vanessa,
Per potere risolvere la sua situazione, una strategia molto efficace può essere quella di far dialogare le due parti in conflitto tra sé, ascoltarle e trovare una soluzione di compromesso.
Questo tipo di lavoro può essere svolto in un contesto di psicoterapia individuale, all'interno del quale Vanessa potrà esplorare più a fondo i significati associati alla dieta, all'immagine corporea e ritrovare un equilibrio decisionale, elemento che è essenziale anche in altri ambiti della sua vita.
Un caro saluto.
Dott. ssa Anna Marcella Pisani (Roma).

Dott.ssa Francesca Grandi Inserita il 16/09/2021 - 12:45

Cernobbio
|

Buongiorno Vanessa,

purtroppo le diete, per definizione, finiscono quasi sempre per essere un fallimento e ritornano indietro ciò che si era riusciti a perdere. addirittura con gli interessi.
Ma riuscire a raggiungere il proprio peso forma, e soprattutto riuscire a mantenerlo, è possibile. Io mi concentrerei soprattutto sulla comprensione di come il suo problema funziona e di cosa lo mantiene in essere, per poi passare, attraverso l'utilizzo di protocolli validati, a modificare quelle che sono le sue modalità di reazione e poter così raggiungere il suo obiettivo.
Mi contatti pure per eventuali approfondimenti o curiosità.
Buona giornata
Francesca Grandi (Cernobbio)

Dott.ssa Jessica Seganfreddo Inserita il 15/09/2021 - 10:01

Treviglio
|

Buongiorno Vanessa,
traspaiono dal suo messaggio la frustrazione e la delusione per la condizione che ci descrive. Inoltre mi sembra di capire che sia anche sottoposta a pressioni per perdere peso all'interno della famiglia.
Questo conflitto che lei sente dentro di sé (mangia/non mangiare) va sicuramente indagato ed è stato già un grande passo individuarlo. A volte si mangia non per fame, ma per soddisfare bisogni più intimi che, se non accolti ed affrontati, finiscono per sabotare qualsiasi regime dimagrante e di conseguenza la propria salute.
Come la collega, ritengo sarebbe utile un percorso psicologico per indagare quali bisogni si celino dietro ai comportamenti che fino ad ora le hanno impedito di raggiungere il suo obiettivo.
Un caro saluto.
Dott.ssa Jessica Seganfreddo