Educazione dei figli - Rapporto genitori e figli

Benessere e crescita personale
Educazione dei figli - Rapporto genitori e figli

 

Il complicato mestiere del genitore
 

Quando si afferma che fare il genitore è il “mestiere” più difficile del mondo si dice una grande verità. Anche i professionisti che si occupano di queste tematiche, nel momento in cui diventano genitori, devono affrontare problematiche, incertezze, dilemmi nell’educazione dei propri figli. Diventa quindi importante essere in grado di gestire queste situazioni.

 

Le domande più frequenti sono: scegliere per loro o consigliare? Aiutare od ostacolare? Farli sperimentare o evitare l’errore? Ignorare o ascoltare? Fare o insegnare a fare? Punire o lasciare correre? Ovviamente non esiste una risposta giusta o sbagliata ma andrebbe valutata ogni singola situazione.

 

L'obiettivo di un genitore dovrebbe essere sempre quello di educare i propri figli a fare progressivamente a meno di lui e soprattutto di permetter loro un'indipendenza altrimenti bloccata sul nascere.

 

Infatti da genitori non si potrà decidere in eterno per altri e soprattutto non è assolutamente detto che le idee di cui ci si fa portatori corrispondano effettivamente alla cosa giusta da fare. Ci sono i no che aiutano a crescere e i no che tappano le ali.

 

Linee guida nell’educazione dei figli
 

La figura dello psicologo può essere un valido sostegno nella comprensione e nell’analisi del rapporto con i propri figli.
Alcuni semplici consigli, da poter utilizzare immediatamente nell’educazione dei figli sono:

  • Stabilire delle regole a seconda delle loro esigenze
  • Parlare in modo chiaro, fare richieste precise, controllare il tono di voce e il modo in cui si comunicano le cose, ripetere più volte chiaramente quello che gli chiediamo di fare
  • Fare seguire i fatti alle parole
  • Non usare la violenza
  •  Incentivarli piuttosto che minacciarli con punizioni
  • Non premiare, nemmeno involontariamente, i loro comportamenti sbagliati
  • Ascoltarli e accogliere le loro esigenze
  • Parlargli in prima persona
  • Insegnargli ad assumersi le proprie responsabilità
  • Rivolgergli le giuste attenzioni, in modo che non debbano lottare o comportarsi male per ottenerla

 

Non rimandare, contatta ora un professionista, fai la tua domanda e prendi appuntamento con serenità e fiducia.

Psicologi che trattano questo argomento