raffaella  domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 11/04/2018

Roma

Relazione... con mio cognato

buongiorno, sono una donna di 40 anni, sposata con un figlio di 10 anni e da un annetto circa...ho una relazione con mio cognato!...vi prego non giudicatemi male...sto impazzendo! Il mio matrimonio purtroppo, non è proprio felicissimo, pochi rapporti, poche parole...differenze caratteriali che, forse, avrei dovuto sapere da subito. Ora, io e mio marito siamo legati non solo dal vincolo matrimoniale, ma anche da grandi questioni economiche e lavorative (lui lavora nella mia azienda di famiglia)...quindi prendere decisioni estreme è complicato. Mio cognato? Lui è il compagno della sorella di mio marito, c'è un'intesa sessuale oltre i limiti, il problema è che mia cognata a problemi di salute...e io sto perdendo la testa per lui! Lui...non lo so. Non so come uscire da questo senso di tristezza infinita. Piango tutti i giorni e la situazione è dura veramente. Grazie anticipatamente.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Marcella Pisani Inserita il 11/04/2018 - 15:38

Roma - Cassia, Flaminia, Tor di Quinto, Cesano, Fo
|

Buongiorno Raffaella,
Per fare chiarezza sulla situazione e su eventuali decisioni da prendere è necessario che lei comprenda quale funzione svolge nella sua vita la relazione con suo cognato. È solo un'intesa sessuale? Che posizione assume lui rispetto alla vostra relazione?
Quali sentimenti prova lei per lui?
Ha parlato anche di "tristezza" e intuisco un certo disagio suscitato in lei dalla malattia di sua cognata.
Quindi, da ciò che narra mi sembra importante per lei riuscire a fare chiarezza sulle vostre rispettive posizioni ed aspettative in base alle quali orientare il vostro comportamento.
Infine, dal suo racconto sembra emergere un vissuto di resa rispetto alla relazione con suo marito, situazione irrisolta che attiva il suo malessere nonostante il contatto con suo cognato o altri eventuali futuri uomini.
Quindi, mi rendo conto che sia difficile e doloroso per lei, ma se non affronta la situazione con suo marito, qualsiasi altra relazione sarà vissuta in modo clandestino ed evocherà sentimenti contrastanti che le impediranno di vivere serenamente le sue scelte.
Un caro saluto
Dott.ssa Anna Marcella Pisani (Roma)