Antonela domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 22/05/2017

Lecce

Problema Amicizia

Buonasera,
Sono una ragazza di 21 anni che studio medicina e mi ritrovo a scrivervi per un problema legato al amicizia. Ho una migliore amica da circa 2 anni , che per me e più una sorella che amica. Ma ci troviamo spessissimo a litigare e a non parlarci per giorni interi, e questa cosa mi distrugge.Litighiamo per cose dalle più banali alle più grandi. Però io li voglio tantissimo bene e non riesco senza sentirla e spesso li ho parlata io la maggior parte delle volte dopo una litigata. Questa volta sono quasi 7 giorni che io non li parlo e lei neanche non ha cercato di parlarmi. In questo rapporto sono sempre io quella tollerante, quella che deve capire, che deve perdonare qualsiasi cosa che deve reagire. Adesso io mi pongo una domanda dopo tutte le cose che io ho fatto per lei ( sono arrivata anche fino a fingere un lavoro per lei e farla lavorare , lei pensava per un agenzia di traduzione ma infatti io li davo i testi che io avevo già lavorato perché io a volte mi occupo di traduzioni , e l'ho pagata da me visto che era in difficoltà economica e non riusciva a trovare niente) ma mi vuole veramente bene ? Ci tiene davvero a me con questo comportamento che ha? Io sono giorni che aspetto un sms da lei e controllo il telefonino ogni 5 min ma niente. Con le parole lei mi dice che mi vuole molto bene, ma ai fatti poi sembra che non gli frega niente. Mi sembra che approfitta dalla mia tolleranza e il bene che li voglio perché sa che io sono sola. Mi ritrovo dopo la morte del mio fidanzato e tra i problemi della mia salute che curo da 10 anni e sono sotto stress. E li ho detto che ho bisogno di lei, e la spalla dove mi appoggio e li voglio un bene immenso. L'ho detto più sopra la chiamo sorellina. E la sorella che io non ho avuto mai come figlia unica che sono. Sono molto confusa e non so più da tutte le cose che mi stanno succedendo. Vorrei gentilmente un vostro aiuto o consiglio. E necessario uno psicologo per me in questo stato ?

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Elena Ferrarello Inserita il 22/05/2017 - 19:51

Osio Sotto
|

Buonasera Antonella,
penso che un professionista in questo momento sia la cosa più efficace per lei. Mi sembra che alcune idee lei se le sia già fatte in merito al rapporto che ha con la sua amica e quali siano le basi su cui è fondato. Lei dice di essere sola e per questo è sempre lei a cercarla per prima, ad aiutarla, ad essere tollerante e chiedere scusa anche quando non dovrebbe. Ma è davvero questo il prezzo che vuole pagare pur di avere accanto questa persona? Quanto è importante per lei avere accanto qualcuno e quanto invece è pronta ad affrontare questa solitudine e iniziare a "farsela amica" per non lottare contro se stessa?
Le consiglio quindi un percorso iniziale di consulenza per poi valutare il proseguo.
Resto a dispsizione,
Buona serata