Letizia domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 24/12/2016

Litigi e litigi

Ciao a tutti, sono insieme al mio ragazzo da 12 anni quasi..fino a qualche anno tutto andava bene..idea di convivenza, tutto sembrava un sogno. Da due anni a questa parte io sono entrata in croce rossa nella città in cui abito; li ho trovato dei nuovi amici, con i quali mi trovo bene e all'interno del gruppo c'è un amico gay con la quale ho stretto un legame molto forte. Da qui sono iniziati i mille problemi con il mio moroso.. pensa che io vada con lui ed è molto geloso in generale. Io ammetto frequento molto la croce rossa e in passato ho dato priorità ai miei nuovi amici e non al mio moroso. Quindi litighiamo in continuazione, ogni minima cosa ci fa scontrare..
Lui ora con il mondo/amici della croce rossa è in guerra perché non tollera più nulla è più volte mi ha detto che mi vuole lasciare..io per sta cosa sto malissimo e continuo a piangere..
Sono io che sbaglio? Grazie in anticipo.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Anna Antinoro Inserita il 26/12/2016 - 20:26

Buonasera Letizia,
non trovo corretto parlare di "sbaglio", ma preferirei utilizzare il termine "bisogno". Sulle basi di ciò che racconta sembra che il contesto che si è trovata e costruita le crei benessere e che per lei sia diventata la sfera importante. Avere delle buone relazioni sociali crea una rete di sostegno da non sottovalutare e che, in certe circostanze può essere davvero fondamentale. Detto questo sembra che il conflitto sia tra il suo ragazzo e questo nuovo mondo e di conseguenza, insieme a lei. In relazione a questo, la invito a riflettere su qual'è il suo bisogno e la sua priorità in questo momento. Avere una vita sentimentale non vuol dire rinunciare a quella sociale e viceversa. Le relazioni se sono sane arricchiscono, non tolgono.
Resto a disposizione
Dott.ssa Antinoro Anna