Arianna domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 22/09/2016

Genova

Problemi relazionali

Salve, sono una ragazza di 23 anni. Ho un problema a relazionarmi con le persone, sono molto timida e chiusa. Raramente esprimo il mio stato d'animo e quando lo faccio preferisco scriverlo anziché parlarne a voce perché quando ci provo mi metto a piangere e non riesco più a dire una parola. Mi è capitato di iniziare a frequentare un ragazzo che aveva dichiarato apertamente di non voler impegnarsi e pur di poter stare con lui ho accettato questa cosa. Faccio fatica ad ammettere a me stessa che vorrei un ragazzo che si prenda cura di me, invece fingo di non volere nessuno di serio. Però quando qualcuno mi interessa faccio di tutti per poterlo avere, a volte anche troppo, chiedendo attenzioni a chi non dimostra di avere intenzione di darmele. Con i miei genitori non ho un buon rapporto e non riesco a parlare nemmeno con mia sorella. Non so come fare per trovare un po' di serenità.

  1 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Erica Tinelli Inserita il 22/09/2016 - 12:08

Salve Alessandra, lei come si percepisce nel rapportarsi ad altre persone? Ad esempio, teme di essere giudicata negativamente, di essere rifiutata, di non apparire interessante per gli altri, di essere abbandonata e di restare da sola? È possibile che alcuni dei suoi comportamenti (come accettare di stare con un ragazzo che voleva cose diverse rispetto a lei oppure cercare e richiedere costantemente attenzione alle persone sbagliate) siano determinati da problemi di scarsa autostima che dovrebbe valutare ed eventualmente affrontare con l'aiuto di un esperto.