Cristiana domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 08/08/2016

Potenza

problemi a gioire della felicità altrui

Da poco mia sorella,con cui sono molto legata, si sta frequentando con un ragazzo. Qualche giorno fa mi ha detto che si trova in imbarazzo a parlare con me di questa sua relazione perché quando me ne parla, le sembro triste. Allora ho pensato che nell'ultimo anno anche due mie amiche si sono allontanate da me dopo essersi fidanzate. Ho sempre dato loro la colpa di questo raffreddamento ma le parole di mia sorella mi hanno invitato a riflettere sul fatto che forse anche loro hanno avvertito un senso di disagio a parlare con me delle loro relazioni. Effettivamente sono single da 4 anni e risento molto della mancanza di un parter. Però se continuo così non solo resterò single ma anche senza amici. Eppure è qualcosa che non controllo, vorrei essere felice per loro ma non ci riesco. Non provo invidia ma la loro felicità mi fa pensare a cosa mi manca e mi intristisco. Vorrei solo vivere la mia singletutine serenamente! Cosa posso fare?

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 09/08/2016 - 21:34

Gentile Cristiana,
ci dice che è single da 4 anni, quindi in precedenza non lo è stata. Un'analisi della sua situazione attuale non può dimenticare il passato perchè potrebbe essere importante.
Le consiglio perciò di consultare una psicologa, non solo per analizzare questi suoi sentimenti di tristezza, ma anche per capire se ci siano elementi che favoriscono il perdurare della sua situazione di single.
Un colloquio di consulenza è spesso sufficiente.
Cordiali saluti

Dott.ssa Pamela Gotti Inserita il 09/08/2016 - 13:53

Gentile Cristiana,
certamente la piena accettazione del suo stato di single le permetterebbe di stare meglio con se stessa e con le sue amiche, ma è chiaro che è più facile a dirsi che a farsi. Ora lei sente con forza la mancanza di un compagno e quindi difficilmente può convincersi che non è vero. Bisognerebbe tra l'altro capire quali siano le ragioni di questa difficoltà a costruire una nuova relazione, andando a esaminare le resistenze che la tengono lontana da tale possibilità.
Certamente però deve fare in modo di salvaguardare le sue amicizie da questa malinconia. Provi a trasformare il sentimento di tristezza per ciò che le manca in immedesimazione. Immagini di essere lei al posto di sua sorella, mentre prova gioia per la sua nuova relazione, invece di anteporre il pensiero: beata lei a me non capiterà mai... Ogni volta che si trova davanti a una persona felice per una sua nuova relazione immagini in sé questa gioia, in modo da prepararsi a quando capiterà a lei e soprattutto a darsene la possibilità.
Se lo ritiene utile, le consiglierei comunque di consultare un professionista per una consulenza che la aiuti a capire quali siano le ragioni di questa sua difficoltà a instaurare una nuova relazione.
Cordiali saluti.