Scotty domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 09/06/2016

Problemi con la mia fidanzata

Salve, sono un ragazzo di 23 anni e ho un problema con la mia ragazza. Premetto che l'amo molto e che attualmente per me rappresenta la persona più importante della mia vita. Però da un pò di tempo ormai abbiamo problemi, che sono soprattutto di lei. Per farla breve dice che sono un 15enne e che non vuole stare con qualcuno così. Le infastidisce il fatto che parlo al telefono con lei nella mia camera piuttosto che in una stanza dove c'è qualcuno, le infastidisce il fatto che i miei possano pensare che non sia qualcosa di serio. Dimenticavo di dirvi che si tratta di una relazione a distanza, quindi ci vediamo più o meno un fine settimana al mese e qualche giorno viene lei da me, ma solo per un pomeriggio. Io dormo da lei, da suoi genitori, mentre lei non ha conosciuto ancora i miei. Premetto che non ho un rapporto confidenziale con i miei genitori e che quindi mi trovo in disagio di parargli della mia vita privata, è come se avessi un blocco che non riesco ad aggirare. Per non parlare che debba sempre organizzare le cose in largo anticipo. Mi faccio tantissimi problemi con i miei, con la mia ragazza e sento che ogni cosa poggi su fondamente per nulla solide. Sento che la gente tende ad abbandonarmi e che io sia destinato a restare solo se continuo così

  2 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Valentina Sciubba Inserita il 10/06/2016 - 17:52

Gentile Scotty,
ciò che ci dice è un po' poco per capire i motivi del suo riserbo, delle sue difficoltà e del suo pessimismo, motivi che pure ci devono essere.
Perchè non consulta e approfondisce l'argomento con uno psicologo ? Potrebbero essere motivi di poco conto o forse più seri. Se comunque rischiano di farle perdere questa relazione sono senz'altro da valutare da parte di uno psicologo psicoterapeuta che la aiuterà anche a superarli.
Cordiali saluti

Dott.ssa Arcangela AnnaRita Savino Inserita il 10/06/2016 - 16:33

Caro Scotty,
non ti far prendere da false idee sul tuo destino. Quello che sicuramente mi colpisce della tua richiesta di aiuto è la tua percezione di debolezza nella tua vita "sento che ogni cosa poggi su fondamenta per nulla solide". Crescere ci porta a formarci per raggiungere un equilibrio psico-emotivo che ci permetta di vivere, affrontando ogni situazione avendo la capacità di individuare o midificare i nostri comportamenti per raggiungere un obiettivo. Rivolgi la tua attenzione più verso di te, verso il tuo essere e inizia a capire cosa vuoi raggiungere nella tua vita e soprattutto come vuoi essere con te e con l'altro. Non ti far prendere dall'ansia e dall'agitazione che l'altro o le situazioni possono provocare e pensa a Te a chi vuoi essere e troverai la strada. FIDATI DI TE :-)

Cordiali saluti