liselotte domande di Sesso, Coppia, Amore e Relazioni  |  Inserita il 08/07/2014

matrimonio: lui non vuole sposarsi

Salve, siamo insieme da 17 anni, ho avuto problemi di salute ma ora che sono risolti, avevo pensato che per lui fosse naturale sposarsi! E invece, soliti bla bla, le firme non contano, ti amo comunque ecc. Però per me adesso è diventato importante! però non volgio neanche chiederlo io, non esiste, ma voglio che mi passi questa smania, finora è sempre andato tutto bene ma questo suo rifiuto ha scatenato gelosie, senso di inferiorità, ho avuto cioè la sensazione di essere una di passaggio, la seconda scelta, non l'amore della sua vita ma quella di cui si è accontetato e quindi non vuole fare il passo in più!!!
A volte penso che la cosa migliore sia lasciarlo ma non ne ho il coraggio
Vorrei solo farmi passare questa fissazione e essere distaccata. Grazie

  3 Risposte pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Gabriella Ghiglione Inserita il 16/07/2014 - 09:54

Buongiorno Liselotte,
come prima cosa mi viene da chiederle perchè Lei si vuole sposare? é importante capire perchè lo desidera, valori, senso di sicurezza... Si risponda a questa domanda come prima cosa. I suoi dubbi sul fatto di essere una di passaggio mi fanno pensare che il matrimonio per lei sia una fonte di sicurezza e di solidità di un rapporto di coppia. Tuttavia, se state insieme da 17 anni credo che sia già stato fino ad oggi un rapporto importante. 17 anni non sono pochi, come li avete vissuti? è stata serena?
Perchè se fosse così aspetterei un momento prima di lasciare qualcuno con cui si sono passati 17 anni di amore. Chieda a lui perchè non vile, cosa cè che lo frena e gli parli dei suoi dubbi. Come sa sicuramente, il dialogo è una carta vincente in una coppia. Ascoltatevi a vicenda, chissà magari la scelta del suo compagno è dettata da paure e dubbi che tentare di dedurre non corrisponde a trovare la vera risposta.

Dott. Giovanni Delogu Inserita il 15/07/2014 - 18:17

Essere distaccata da lui equivale a prendere una distanza che mal si concilia con un rapporto basato sulla fiducia. I discorsi sono due: per lei è più importante il matrimonio del rapporto con lui. Oppure per lui è più importante il non sposarsi del rapporto con lei. Sono due posizioni opposte e contrastanti su cui ciascuno di voi dovrebbe riflettere se davvero volete continuare a stare insieme. Certamente chiarire cosa siete l'uno per l'altro e perché è necessario/non indispensabile ufficializzare socialmente la vostra unione ha la priorità su tutto, prima di fare qualunque scelta.
Parlatene, a più riprese se necessario. Non si può obbligare una persona a fare un passo che non si sente di fare, ma non si può nemmeno obbligare una persona a rinunciare a qualcosa a cui tiene per l'altro. Trovate un compromesso, e si chieda se davvero preferisce passare la vita con lui a queste condizioni, o senza di lui in altre differenti.

Saluti

Dott.ssa Rosa Ranieri Inserita il 19/07/2014 - 02:58

Salve,
Mi sembra di capire che lei ha avuto dei problemi di salute e che dopo essere guarita ha maturato l idea di volersi sposare. Forse dovrebbe fermarsi a pensare che dopo la sua guarigione le sue prospettive sono cambiate, cosi come il suo modo di guardare al futuro. Mi domando se non sia lei che ora svaluta il rapporto e il modo di stare insieme al suo fidanzato costruito fino a questo momento. Potremmo ipotizzare che ció che la spaventa non è tanto ció che il suo fidanzato, che le sta accanto da 17 anni potrebbe pensare, ma che dopo la sua guarigione è successo qualcosa che non vi permette di condividere la stessa idea sul futuro di coppia.